Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Dal sito Internet http://www.lifegate.it/persone/news/la-giornata-mondiale-della-natura-2016-e-dedicata-agli-elefanti

LA GIORNATA MONDIALE DELLA NATURA 2016 È DEDICATA AGLI ELEFANTI

di Lorenzo Brenna

Presentato da Il Mondo di Milla

Osservare un animale selvatico nel suo ambiente è sempre un’esperienza emozionante, in quel frangente le sovrastrutture scompaiono, il tempo sembra fermarsi, anzi, addirittura tornare indietro ad un’epoca primordiale nella quale il mondo era coperto da foreste e l’uomo non aveva ancora assoggettato la natura al suo volere.

I nostri figli e nipoti non potranno però ammirare numerose specie, anche per colpa nostra. Leoni, balene, rane, elefanti, rinoceronti, tonni, l’elenco delle specie animali a rischio estinzione è vastissimo. Secondo uno studio pubblicato su Science Advances, l’attuale tasso di estinzione è di circa cento volte più elevato del normale e sostiene che almeno i tre quarti delle specie animali potrebbero essere estinti nel giro di poche generazioni umane.

Per contribuire a contrastare questa estinzione di massa e a celebrare la straordinaria biodiversità del nostro pianeta le Nazioni Unite nel 2013 hanno istituito la Giornata mondiale della natura. La data scelta coincide con l’adozione della Convenzione sul commercio internazionale delle specie in via d’estinzione appartenenti alla fauna e alla flora selvatica (Cites), siglata a Washington il 3 marzo 1973.

L’obiettivo è quello di porre l’accento sui reati contro fauna e flora, come il bracconaggio e il commercio illegale di animali e piante, e di intensificare gli sforzi per debellarli, oltre ad aumentare la consapevolezza delle persone della moltitudine di benefici che la conservazione della natura offre alla nostra specie.

“In questa Giornata mondiale della natura invito tutti i cittadini, le imprese e i governi a fare la loro parte per proteggere gli animali e le piante di tutto mondo. Le azioni intraprese da ciascuno di noi determineranno il destino della natura. Il futuro della fauna selvatica è nelle nostre mani”, ha dichiarato il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon.

L’edizione del 2016, il cui slogan recita appunto “Il futuro della fauna selvatica è nelle nostre mani”, è dedicata agli elefanti, minacciati dal traffico di avorio. Tra il 2010 e il 2012 oltre 100.000 elefanti sono stati abbattuti per le loro zanne. Il bracconaggio è lievemente diminuito ma anche il tasso della natività tra gli elefanti è in calo, e il numero di esemplari uccisi supera quello dei nascituri mettendo a serio rischio la sopravvivenza degli elefanti in Africa.

Il 3 marzo è stato scelto come data simbolica per il lancio da parte dell’Unione Europea di un piano d’azione contro il traffico illegale d’avorio, corni di rinoceronti, pellami e legnami protetti e animali selvatici. Tutte le specie meritano però di essere protette, siano esse carismatiche come un imponente elefante africano o poco attraenti come un oloturia.

Dovremmo inoltre cercare di abbandonare la visione utilitaristica con cui ci hanno insegnato a guardare animali e piante, scendere da quel piedistallo da cui pensiamo di poter osservare le altre specie dall’alto verso il basso e cercare di comprendere la bellezza peculiare di ognuna di loro. Abbiamo ancora molto da imparare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...