Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Dal sito Internet http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13529

 

LA “DE-DOLLARIZZAZIONE” CONTINUA: UK E CINA

 

di Tyler Durden

 

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2014-06-19/de-dollarization-continues-china-starts-direct-trade-uk

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario.

 

Dopo i primi incontri sulla de-dollarizzazione, c’è stato un turbinio di movimenti anti-dollaro in giro per il mondo (anche per il passaggio del 90% dei clienti di Gazprom al pagamento non-dollar). Comunque, sulla scia delle “discussioni sull’alleanza anti-dollaro di ieri, DW scrive che la Cina giovedì prossimo vorrebbe avviare dei rapporti commerciali basati su sterlina inglese e renminbi.

Il China’s Foreign Exchange Trade System (CFETS) ha confermato che sterlina e yuan potrebbero essere scambiati direttamente senza usare il dollaro USA come intermediazione.

Via DW,

Il China’s Foreign Exchange Trade System (CFETS) mercoledì ha dichiarato che la nazione asiatica potrebbe iniziare un inter-scambio diretto usando renminbi e sterlina inglese già dal giorno seguente.

“Sterlina e yuan potrebbero essere scambiati direttamente senza usare il dollaro USA come intermediazione” si può leggere nella piattaforma commerciale.

“La mossa intende promuovere il commercio bilaterale e gli investimenti tra la Cina e il Regno Unito e facilitare l’uso del renminbi e della sterlina nel commercio internazionale bilaterale” ha commentato il CFETS.

La Cina già da molto tempo intrattiene rapporti commerciali in valuta direttamente con gli Stati Uniti e recentemente tra le sue opzioni ha aggiunto lo yen giapponese, il dollaro australiano, neozelandese e canadese, il rublo russo e il ringgit malese.

L’annuncio di mercoledì è avvenuto durante una visita nel Regno Unito dal primo ministro cinese Li Keqiang e dopo la firma di vari contratti commerciali bilaterali.

La Gran Bretagna da parte sua ha cercato di trasformare Londra in un hub europeo per il commercio estero in yuan in concorrenza con Francoforte e Parigi. La Banca Centrale Cinese ha annunciato che è stata scelta la China Construction Bank, sua controllata, per creare una clearing-house in yuan a Londra.

Eppure: C’è rimasto ancora l’Iraq che continua a usare il dollaro per i suoi scambi commerciali…

Commenti su: "La “de-dollarizzazione” continua: UK e Cina" (1)

  1. whoah this weblog is magnificent i love studying your articles.
    Keep up the good work! You recognize, many persons are searching round for this info,
    you could aid them greatly.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...