Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Dal sito Internet http://www.lavocedellevoci.it/news1.php?id=176

CYBERSQUATTING – OCCHIO AI FURTI D’IDENTITA’

di Rita Pennarola [31/10/2011]

A Napoli lo si è sempre chiamato “cavallo di ritorno”.

Ovvero: io ti rubo l’automobile, poi te la rilascio dietro pagamento di denaro. Nel capoluogo partenopeo non è solo l’auto ad essere presa di mira dal “cavallo”, ma di volta in volta anche l’agenda, la borsa da lavoro coi documenti, il computer contenente nella sua memoria la storia di una vita.

Ma Napoli si sa, in queste cose, è “all’avanguardia”. Già, perché sta prendendo sempre più piede, e non solo in Italia, un analogo fenomeno di vera e propria estorsione a mezzo web. Un’escalation criminale di fronte alla quale gli esperti lanciano l’allarme, ma la legislazione è ancora lenta a capire e assumere provvedimenti. Chi intende provare a spillare denaro o favori a qualcun altro, basta che registri un dominio, spesso anche più di uno, col nome di un’altra persona, o di un’azienda, di una Fondazione, un partito politico, etc. Poi realizza il sito Internet e lo gestisce a suo piacimento, magari andando in aperta concorrenza col sito originale dell’azienda, o cercando addirittura di danneggiarla. Ecco realizzato un cybersquatting in piena regola. Certo, il malcapitato soggetto può seguire la strada – lunghissima – della denuncia penale, ma mentre si accertano i contorni del reato, la valanga di danni potrebbe diventare irreparabile.

Spiega l’avvocato Marcello Pirani: «In base a quali criteri le autorità di naming decidono di assegnare un sito ad una persona piuttosto che ad un’altra? In base ad un principio generale: chi tardi arriva, male alloggia». Ed anche se tu sei arrivato prima dello squatter, a lui basta semplicemente farsi assegnare un dominio con un nome molto simile al tuo, e il gioco è fatto, la confusione nel web è stata creata e i guai sono tutti tuoi.

Un “Cavallo informatico” degno della miglior Forcella. E nessuno si muove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...