Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

A fine agosto il Terracina Social Forum ha stampato e distribuito dei volantini con alcune considerazioni sull’evasione fiscale.

Successivamente, l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Terracina (qui: http://www.provincialatina.tv/notizie/dettaglio.php?id=36014) ed il coordinatore del PdL di Terracina (qui: http://www.provincialatina.tv/notizie/dettaglio.php?id=36034) hanno commentato i nostri volantini.

Di seguito la nostra replica, formulata all’inizio della settimana scorsa ed inviata come comunicato agli organi di stampa. Poiché questi ultimi non l’hanno pubblicata, lo facciamo noi sul nostro blog.

 

Abbiamo letto su organi di stampa e su Internet le dichiarazioni dell’assessore ai Lavori Pubblici e del coordinatore del PdL riguardo ai volantini distribuiti a fine agosto dal Terracina Social Forum.

Prima di tutto, invitiamo entrambi i politici a non utilizzare espressioni offensive.

Il dissenso è il sale della democrazia. Chi non ammette il dissenso non è né democratico, né tanto meno moderato.

All’assessore ai Lavori Pubblici facciamo notare che un buon amministratore dovrebbe prima di tutto chiedere ai concittadini il rispetto delle regole, a cominciare dal contribuire al sostenimento delle spese pubbliche con il pagamento di tutti i tributi, locali e nazionali.

A parte qualche affermazione del sindaco sulla lotta all’evasione fiscale, finora non abbiamo letto o sentito nulla in tal senso.

Di conseguenza invitiamo sindaco, consiglieri, assessori e delegati ad esibire pubblicamente le loro dichiarazioni dei redditi, il certificato dei carichi pendenti ed il certificato del casellario giudiziale, nonché un rendiconto delle spese elettorali sostenute, per una questione di trasparenza e di rispetto nei confronti della cittadinanza. Tutto ciò anche alla luce della manovra finanziaria in corso di approvazione, che pare debba conferire ai sindaci il ruolo di “sceriffi” nel contrasto all’evasione fiscale.

Per quanto riguarda le dichiarazioni del coordinatore del PdL, prendiamo atto degli interessanti dati da lui forniti con la relazione della Ragioneria Generale dello Stato per gli anni 1995-1999, tra l’altro in larga parte molto simili a quanto rilevato dalla Corte dei Conti nella sua relazione sul rendiconto della gestione del Comune di Terracina per l’anno 2008 (della serie: «Chi ha amministrato prima di noi ci ha lasciato in eredità un buco, ma noi, anziché ripianarlo, lo abbiamo fatto diventare una voragine ed abbiamo portato la città al dissesto finanziario»).

Nel frattempo, siamo fiduciosi sul fatto che i nostri dubbi sull’evasione dei tributi locali saranno fugati dalla relazione redatta dall’ispettore che ha operato qualche settimana fa presso il Comune di Terracina su mandato della Ragioneria Generale dello Stato.

Chiariamo, comunque, che non siamo noi ad aver portato la città al dissesto finanziario, per cui non siamo noi a dover chiedere scusa ai terracinesi. Chi chiede il rispetto delle regole e la tutela della legalità non deve vergognarsi di nulla.

Rimane tuttavia per noi il “mistero Borgo Hermada”: da ben 10 anni, per ben tre elezioni amministrative, gli abitanti del Borgo sono risultati determinanti per l’esito del voto, e che cosa hanno ottenuto in cambio?

Servizi pubblici inesistenti o da Terzo Mondo.

Al riguardo, proponiamo una breve e sintetica elencazione:

– i trasporti pubblici sono insufficienti;

– le strade sono piene di buche e spesso si allagano al minimo temporale;

– l’erba agli incroci con le strade provinciali non viene tagliata con frequenza, determinando situazioni di pericolo per la scarsa visibilità;

– i marciapiedi sono invasi dalle erbacce;

– l’illuminazione delle Migliare e di alcune vie del Borgo è insufficiente;

– esiste una sola fontanella pubblica;

– non c’è un posto di pronto soccorso;

– è presente una sola farmacia;

– a parte un distaccamento della Polizia Municipale, non c’è una stazione delle forze dell’ordine;

 -la raccolta differenziata dei rifiuti è attuata solo in parte;

– i giardini pubblici sono in stato di abbandono;

– i lavoratori extracomunitari alloggiano in condizioni igieniche spesso non idonee.

Queste sono le priorità per Borgo Hermada, non un’inutile “bretella” ingiustificata dai volumi di traffico o fantomatiche opere pubbliche che devasteranno il paesaggio di un borgo incantevole, danneggiando il turismo e riducendo il valore degli immobili presenti sul territorio.

Infine, precisiamo che noi del Terracina Social Forum non scriviamo concetti di destra o di sinistra, ma ci sforziamo di affermare cose di buon senso. Una qualità che a volte manca ai politici terracinesi.

Annunci

Commenti su: "La nostra replica all’assessore ai Lavori Pubblici e al coordinatore del PdL" (3)

  1. gluca ha detto:

    Caro terracina social forum, dopo aver letto il suo manifesto (https://terracinasocialforum.files.wordpress.com/2011/12/volantino-retro-rid.jpg) vorrei rispondere in quanto, cittadino del borgo, mi ritengo offeso.

    Per prima cosa denoto, da quel che ha scritto, che lei pensa che il borgo è popolato da persone prive di intelletto.
    Mi dispiace contraddirla.

    Gli elettori del borgo votano centro dx, o perche hanno un ideologia politica o forse perche non vedono, in altri partiti, un alternativa valida.

    Il suo pensiero e alquanto infondato, ed è privo di raziocinio. Forse sarà dovuto ad una sorta di discriminazione sociale ???? Forse lei perche abita a terracina crede di vivere in una citta perfetta e crede di essere migliore ????? Pensa che noi prendiamo le nostre decisioni in base alla possibilita di poter evadere tributi o altro????

    Le vorrei ricordare che i controlli sul territorio e sui tributi non sono demandati allo sceriffo locale (Sindaco) ma a vari organi, polizia municipale, equitalia (Ag Entrate 51%). Forse le sto descrivendo un mondo diverso dal suo ????
    Prima di fare volantini ingannevoli si informi,e soprattutto rispetti le idee politche e il pensiero delle persone…… poi ne potremmo parlare……………….

    • supermarco ha detto:

      Caro Gluca,
      “Per prima cosa denoto, da quel che ha scritto, che lei pensa che il borgo è popolato da persone prive di intelletto”.
      Dove sarebbe scritto questo presunto pensiero che lei ci adduce?
      “Gli elettori del borgo votano centro dx, o perche hanno un ideologia politica o forse perche non vedono, in altri partiti, un alternativa valida”.
      Nel volantino non c’è alcun riferimento a partiti o coalizioni ma, per la precisione, sono citati due nomi.
      “Il suo pensiero e alquanto infondato, ed è privo di raziocinio”.
      Fino a prova contraria, sono le sue affermazioni sui nostri volantini che sono infondate. Carta canta, lei ci affibbia dei retropensieri che non abbiamo. Forse è lei che, in preda ad un pizzico di emotività, è “privo di raziocinio”.
      “Le vorrei ricordare che i controlli sul territorio e sui tributi non sono demandati allo sceriffo locale (Sindaco) ma a vari organi, polizia municipale, equitalia (Ag Entrate 51%). Forse le sto descrivendo un mondo diverso dal suo ????”.
      Le vorrei ricordare che il 21 agosto scorso, in pieno centro a Borgo Hermada, in mezzo a famiglie con bambini che consumavano gelati al bar, sono stati sparati ben 6 colpi di pistola. Chi lo ha fatto, ha potuto farlo perché a Borgo Hermada non sono presenti forze dell’ordine e quindi è PERFETTAMENTE consapevole di poter agire indisturbato. Sorprende, semmai, che i cittadini di Borgo Hermada non richiedano, A GRAN VOCE, una stazione locale delle forze dell’ordine.
      E’ compito di un amministratore locale illuminato (sindaco = organo responsabile dell’ordine pubblico a livello locale – art. 54 del TUEL: http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/00267dl.htm) trovare un’apposita sede da destinare a tale scopo, anche, eventualmente, mettendo a disposizione edifici pubblici esistenti non utilizzati.
      Ma per gli amministratori locali tutto ciò non è una priorità (a quanto pare anche per i cittadini: non si vogliono “occhi indiscreti” che contrastino le illegalità, piccole o grandi che siano?), la priorità è la realizzazione di una fantomatica “bretella” per arricchire qualche ditta edilizia e, Dio ce ne scampi, magari la camorra.
      Cordiali saluti, buon Natale e, soprattutto, buon 2012!
      Ne avete proprio bisogno…

    • supermarco ha detto:

      Dimenticavo:
      “Pensa che noi prendiamo le nostre decisioni in base alla possibilita di poter evadere tributi o altro????”.
      Non ne abbiamo la certezza, ma il sospetto sì.
      Altrimenti, non l’avremmo scritto sui volantini.
      Se poi lei si sente offeso da questo pensiero, mi dispiace, ma personalmente io mi sento molto, molto più offeso per il solo fatto di averlo formulato, quel pensiero.
      Noi chiediamo legalità.
      Qualsiasi cittadino dovrebbe pretenderla (e rispettarla), la legalità.
      Qualsiasi cittadino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...