Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Da Latina Oggi del 5 settembre 2010

 

UN’ESTATE DI SANGUE. DA LUGLIO 22 I PONTINI VITTIME DI INCIDENTI STRADALI

 

di Alessandro Allocca

 

Un’estate, per la provincia di Latina, che non verrà dimenticata molto presto.

Il riferimento non è solo alla crisi economia che ha mandato in cassa integrazione centinaia di lavoratori di piccole, medie e grandi imprese del nostro territorio, neppure al clima traballante che ci ha regalato momenti improvvisi di pioggia alternati ad altri tipicamente sahariani. E neppure al turismo che ha registrato una delle annate peggiori in fatto di presenze e incassi. Quanto alle numerose vite spezzate a causa di incidenti stradali. E, per giunta, per la gran parte si tratta di ragazzi a bordo delle loro moto o dei loro scooter. 22 sono i pontini che dal primo di luglio ad oggi hanno perso la vita in frontali, perdendo il controllo dei loro mezzi, scontrandosi contro muri o alberi. Una escalation impressionante che purtroppo ha caratterizzato quasi tutti i giorni dell’estate che si appresta a lasciarci.

La prima vittima, in ordine di tempo, è stata Biancarosa Cifra, 44 anni di Latina, morta dopo tre giorni di agonia rimasta coinvolta in un incidente sull’A12 mentre con il suo compagno andava a Saturnia.

Dieci giorni dopo, il 9 luglio, Claudio D’Antonio 32 anni di Aprilia, nome conosciuto nel mondo della notte per essere un dj e presentatore di trasmissioni, perde la vita a Tor San Lorenzo a bordo della sua Smart.

Altro scontro pochi giorni dopo, 11 luglio, questa volta la giovane vita spezzata è quella di Giordano Simonelli, 19 anni di San Felice, prima vittima a bordo delle due ruote.

Il 12 luglio è la volta di una infermiera, Rita Maggiora, 53 anni di Fondi, rimane coinvolta in un frontale sull’Appia tra la sua auto e un tir.

Il 18 luglio verrà invece ricordato per la lunga serie di feriti in un solo giorno: quasi in contemporanea un centauro carambola sulla Pontina a folle velocità e un rumeno ubriaco in via Epitaffio si scontra con un’altra macchina.

Il 24 luglio sono due le vittime del capoluogo «fuori porta»: Umberto Rinaldi di 71 anni perde la vita in un incidente sull’A3 e Attilio Traverso di 45 anni esce fuori strada sulla vecchia 156.

Appena 24 ore dopo è la volta di Alessandro Lamberti, 25 anni di Nettuno, sempre a causa di un fuori strada.

Ancora un giorno di tempo, è la nuova vittima si chiama Maurizio Petrone, 17 anni di Formia, anche lui a bordo di una moto.

Il 27 luglio un giovane operaio intento a potare gli alberi sull’Appia viene investito in pieno: si chiamava Silvio D’Alessandro e aveva 21 anni.

Luglio si chiude con il cadavere di un uomo sulla Pontina all’altezza di Aprilia fatto a pezzi da un’auto pirata, la notte del 30 luglio e con la morte di Riccardo Veglianti, 22 anni di Terracina, il 31 sulla Mediana Vecchia in sella ad una moto mentre andava al lavoro.

Le prime vittime di agosto, il 2, sono due persone morte sulla Pontina Vecchia: il settantottenne Domenico Saraceni e il trentacinquenne Simone Pierantoni.

Il 3 agosto un settantacinquenne in bici viene travolto e ucciso da un’auto a Borgo Sabotino.

Il 7 impatto mortale contro un moro per Pasquale Vita, 32 anni di Castelforte, alla guida di una potente Ducati.

Altro mortale in moto: è il 9 agosto sull’autostrada a Cassino, a perdere la vita Enrico Fimiani, 44 anni di Fondi.

Il 14 agosto invece Gabriele Nale, 18 anni di Latina, viene colpito in centro a Piazza Roma da un’auto pirata: morirà dopo alcuni giorni di agonia.

Mentre muore sul colpo il giorno di Ferragosto il diciassettenne di Latina Simone Muraro che con il suo motorino si schianta contro un palo.

A perdere la vita anche un finanziere intento a scortare due scippatori da Scauri al carcere di Latina: con l’auto di ordinanza è vittima di uno scontro. Vincenzo Di Donna, 36 anni di Torre del Greco in provincia di Napoli, pochi giorni dopo non riuscirà a sopravvivere alle ferite riportate.

Il 31 agosto un’altra giovane vittima sulle due ruote: si tratta di Fabrizio De Ieso 22 anni di Formia.

Stessa sorte per un altro centauro pochi giorni fa: la sera di giovedì perde la vita il ventiseienne Andrea Leo di Aprilia, vittima di un frontale con la sua moto e un’auto sulla Nettunense.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...