Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Dal quotidiano gratuito City dell’8 settembre 2009

 

IL FRUTTO DELL’ALBERO DI ANNONA COMBATTE IL CANCRO

 

Stando a vari studi (sul Journal of Natural Products), la pianta che cresce in Kenya ha distrutto cellule tumorali di vario tipo, lasciando intatte le cellule sane.

Advertisements

Commenti su: "Il frutto dell’albero di annona combatte il cancro" (111)

  1. dov’e si puo comprare questo frutto dell’albero di annona?….urgente………mia madre ha quel brutto male nel polmone esteso al fegato….ma ed una donna tosta….vorrei salvare la situazione, prima che lei si indebolishe. Aiuto grazie…Megan

    • Maximus Tertium ha detto:

      Megan, io adesso mi trovo in Spagna e qui è molto comune trovarlo dal fruttivendolo. Qui si chiama Chirimoya (pronunciato Cirimoya) il frutto e Chirimoyo la pianta.
      A me piace molto il sapore che è un misto di pera molto matura profumata alla banana, tanto per rendere l’idea. Non si riesce a sbucciare senza rovinare il tutto e pertanto va mangiata la polpa con un cucchiaino tagliando il frutto in due pezzi per lungo.
      Sono stato in Sudamerica e li la polpa la frullano e poi miscelata ad acqua diventa una bibita (bianca) tipo spremuta di frutta. Buona anche presa così. La buccia è amara e va evitata. Ma la polpa è molto dolce e se troppo matura anche troppo. Un po’ noioso eliminare le decine di semi all’interno, grossi ognuno quanto il nocciolo di un oliva.

      In Italia credo la coltivino in Calabria, e forse anche nel Salernitano. Ma in altre zone temperate, come ad es. la Sicilia dovrebbero esserci delle piantagioni.
      Non so però se questo tipo di frutta, coltivata nelle zone di cui sopra, sia distribuita nei supermercati su larga scala.
      Io però tempo addietro l’avevo vista al banco frutta di un ipermercato Coop insieme a tante altre specie tropicali importate.
      Puoi comunque vedere nelle frutterie specializzate che trattano frutta esotica.
      Vediti delle foto sul web (è grande come una grossa pera) e la riconoscerai a colpo d’occhio la Chirimoya, o Cherimoya come chiamata altrove. Che poi sarebbe il nome dato al frutto di certe piante della specie Annona. Ci sono comunque circa 20 varietà in giro per il mondo di questa pianta. .

      Piantarsi le piante vuol dire aspettare 3-5 anni per i primi frutti e poi secondo me il clima più adatto è da Napoli in giù.
      In Spagna è frutta stagionale da metà settembre a fine gennaio soprattutto, ma la si trova anche in altri mesi. Anche perchè come le banane si raccoglie acerba. Matura quindi lontano dalla pianta. Per capirlo (il colore non evidenzia niente sulla giusta maturazione) si preme il frutto che deve affossare un po’. La zona di Granada è quella che la produce di più.

      In bocca a lupo e son sicuro che la troverai da qualche fruttivendolo della tua zona.

      • Stefano ha detto:

        Ciao, leggo con curiosita’.
        Sono nato e cresciuto a Terracina e sono un appassionato di piante tropicali.
        Vi posso assicurare che la chirimoya cresce bene e fruttifica anche a Terracina !. Io ce l’ho da diversi anni.
        Posso vonetieri darvi qualche piantina anche se la fruttificazione in genere e’ assicurata con piante innestate!

        • ROSALBA ha detto:

          ciao Stefano, mi venderesti qualche pianta di annone?
          scrivimi pure a rosalba@farmagroup.com

        • Francesco ha detto:

          Egregio Stefano, ho appena letto quanto scrivi e sarei molto interessato ad avere una pianta di Annona, mi farebbe piacere avere qualche altra informazione perchè queste piante tropicali difficilmente producono frutti, io vivo a Sabaudia gradirei un tuo contatto.

          • Ciao Francesco ti rispondo solo dopo 5 anni!:)!!Ma solo ora leggo tutte le richieste seguite al mio commento …se ti interessa ancora fatti sentire e magari vieni a visitare il mio piccolo annoneto.Ciao

            • Marina ha detto:

              Ciao Stefano, sono di pontinia ed ho qualche piccola piantina nata da seme quest’anno, mi sapresti dire quando conviene innestarla? e magari se ti posso estorcere un paio di rametti 😉

        • pietro cavallaro ha detto:

          Un grandissimo grazie a Stefano per la sua disponibilità.
          Mi potresti dire qual’ è il migliore portainnesto , con quale metodo innestare e qual’è il miglior periodo?
          C’è ancora la possibilità di avere una o due piantine ( il costo certamente a mio carico)
          Molte Grazie
          Pietro Cavallaro

        • vittorio ha detto:

          Ciao Stefano, sono un tuo paesano. Ecco la mia mail: vittorio.mr@gmail.com
          sarei interessato a prendere qualche piantina di annona. Mi puoi contattare? Grazie infinite ciao

        • Marina ha detto:

          Ciao, sarei interessata all’acquisto di queste piante, se il signor Stefano o qualcun altro ne avesse da vendere in provincia di Latina mi faccia sapere. Grazie

        • giancarlo ha detto:

          ciao stefano mi puoi contattare ciao chicco421@live.it grazie

        • giuseppe fraia ha detto:

          qual’è il portainnesto idoneo per l’albero della graviola, la pianta antitumorale. Che sia l’arancio amaro? posso comprare delle piantine per poi innestarle? ciao
          la mia email: Architettofraia@libero.it – Ciao grazie tel 3386006919

        • gregorio ha detto:

          ho letto il tuo commento e mi sono accorto che è del 2010, hai per caso ancora disponibiltà di piantine? grazie

        • Annamaria Alonzo ha detto:

          Ciao Stefano vorrei anch’io una pianta di annona .Io ho casa dalle parti di lavinio ti lascio la mia mali:annamaria.alonzo_55@libero.it Oppure il mio cell:3339663848 grazie

      • anna ha detto:

        ciao,
        gli studi sulle proprietà anti cancro, gli hanno fatti sull’annona muricata, che è la graviola, non la chirimoia.

    • Aurora ha detto:

      Ciao Megan, io ho letto che sono alcune parti della pianta, in particolare i semi del frutto e le radici, a contenere le sostanze che stanno studiando nella ricerca sul cancro. Quindi forse potresti cercare in erboristeria proprio un estratto di queste parti…o pensare a come utilizzare al meglio i semi del frutto. In bocca al lupo!

    • serafino ha detto:

      puoi trovare questo frutto presso tutti i fruttivendoli di Reggio Calabria.
      Auguroni per la tua mamma!!!!

    • letteria ha detto:

      Nel mese di novembre ho la frutta che a lei interessa . Una pronta guarigione per sua madre

      • Perdonami ,se tua madre a quella brutta cosa deve utilizzare CAPSULE ESTRATTI 3:1 O 4: 1 O INFUSI DI FOGLIE DI GRAVIOLA (GUANABANA) E NON IL FRUTTO CHE E’ SOLTANTO UN VITAMINICO.RICORDA LA FRUTTA è SOLTANTO UN VITAMINICO!!! LE PROPRIETA’ ADATTE ALLE TUE ESIGENZE SONO RACCHIUSE NELLE FOGLIE CORTECCIA E STELI .QUESTI INTEGRATORI AMAZZONICI,PUOI ACQUISTARLI ATTUALMENTE SOLTANTO DA http://www.nutraval.com ,al momento è l’unica azienda di integratori Amazzinici affidabile e di ottima qualità presente sul mercato Italiano.Saluti

  2. supermarco ha detto:

    Un grazie infinito a Maximus Tertium per aver lasciato questo commento.
    Buona giornata a tutti.

  3. L’altro giorno per puro caso ho conosciuto un coltivatore di anone o annone quindi li producono pure quì, i sono di Locri ma la produzione è o a Condofuri/Bova o a Bovalino parlo sempre Provincia di Reggio Calabria

    • MODAFFERI DEMETRIO ha detto:

      per favore mi puoi dare un recapito per acquistare anone
      per queste feste di natale
      grazie mimmo

  4. beppe ha detto:

    dimmi quante ne vuoi che te li mando.
    in bocca al lupo.
    beppe

    • MODAFFERI DEMETRIO ha detto:

      mandami tre kg di anone contro assegno
      tel 0118000103

    • Renato ha detto:

      ciao Beppe, puoi farmi avere frutti di annona montana ?
      scrivimi in pvt.
      fpress@intercom.it

    • antonio chiarazzo ha detto:

      desidero sapere il nome di un venditore del frutto annona, te ne sarei grato.
      Antono Chiarazzo

    • Myriam ha detto:

      Buon giorno, potresti spedirmi un pò di kili di annona ? Sono in Valtellina ti lascio la mail, quando mi risponderai se affermativamente ti darò gli estremi per la spedizione, Grazie
      myriam.tognoni@alice.it

      • caserta domenico ha detto:

        Buondi, sono domenico, ieri al mercato ortofrutticolo di Milano (che è aperto ai privati solo il sabato mattina) ho acquistato una cassetta di questi frutti a €.5.Saluti.

        • Ciao veramente ai trovato una casa di fruta a 5 euro perché a agrate Brianza per un solo frutto ma chesto 28 euro

    • Anna Carrapa ha detto:

      mi puoi contattare per cortesia? sono interessata alle piante di “annona”. Ti prego scrivimi a: anna.carrapa@giustizia.it” Ti ringrazio fin da ORA: CIAO! ANNA

    • enzo ha detto:

      voglio pure crederci a questo frutto miracoloso ma perchè non curano a tutte quelle persone che soffrono di questa malattia?

      • supermarco ha detto:

        Ciao Enzo, me lo chiedo anch’io.
        Però nello stesso tempo sono consapevole pure del fatto che la chemioterapia costa e qualcuno ci guadagna…

    • riccardo ha detto:

      Ciao Beppe sono a napoli e avrei bisogno di una fornitura settimanale di Graviola (3kg sett.) fresca. E’ urgente te ne sarei immensamente grato!

    • Pino ha detto:

      Ciao Beppe,

      sono interessato all’annona muricata (graviola – sour sop), sia come frutto che come pianta.

      Potresti, per favore, procurarmene ?

      Spero che mi dai un cenno; per il momento ti ringrazio e ti saluto.

      Pino

      pino@sevenseasexplorer.de

    • Vincenzo Russo 081 5882494 ha detto:

      Beppe a me servono per mia figlia, mandamene più che puoi, Grazie anticipatamente!

    • Pare che Beppe sia sparito dalla scena … che fine avrà fatto ?

      Qualcuno ha qualche notizia di Beppe o, magari, qualcuno nel frattempo ha ‘scoperto’ dove reperire tale frutto ?

      Pare che tutti ne parlano ma … nessuno giunge al dunque !

      Saluti

      Pino

      • Carla D'onofrio ha detto:

        Il frutto dell’annone muricata è facilmente reperibile presso i grossisti di frutta esotica, senza nessun problema. Il frutto che cercate arriva dalla thailandia, ma non è indicato in nessuna cura anti cancro. Ha solo la funzione di apporto vitaminico, come la normale frutta. Si è parlato di eventuali ( da verificare) possibili propietà anti cancro ma si tratta ancora di attività in vitro dell’Annona montana. Le sperimentazioni riguardano l’ ANNONA MONTANA e NON l’ annona muricata che produce il frutto che state cercando. Dall’ estratto dell’Annona MONTANA sono state evidenziate delle acetogenine che in vitro hanno disattivato delle cellule ovariche ed epatiche cancerogene. Quindi sembra che nell’estratto dell’ANNONA MONTANA siano presenti delle attività anti tumorali.

        • giuseppe ha detto:

          Ciao o uma epatite c di genotipo 3 con um inizio di evoluzione cerotica va bene per me l annona moricata oppure anche la chirimoya grazie

          • Certo Giuseppe ricorda di dover usare capsule o infuso di FOGLIE di Graviola (Guanàbana)micropolverizzata che tra le tante proprietà ha anche quella di EPATO-CORRETTORE e epato protettore __Saluti.

    • Marey ha detto:

      Beppe, ciao sono Marey, non sono se posso ancora chiedere il frutto della Graviola, avrei bisogno del tuo aiuto, oppure se c’è qualcuno che puo darmi una mano……Grazie e a buon rendere

  5. megan ha detto:

    Vi ringrazio con cuore il vostro gentile risposte. il mio indirizzio personale e megangayle74@libero.it

    sono molto interessata ad aquistare questo frutto. Due giorni fa hanno diagnosato critico. Non mi arrendo. La mia madre e forte…..Repeto vi ringrazio per la vostra gentile aiuto.
    une abbraccio megan

    compra une bel pò per iniziare. (beppe) lasciami il tuo indirizzio e-mail etc

  6. gaetano ha detto:

    salve a tutti…anche a me servirebbe con urgenza qualcuno sa dove posso trovarni?

  7. volevo sapere quando si semina e come grazie.

    • giampaolo ha detto:

      Potresti dirmi se hai ricevuto la notizia e in caso positivo mi puoi inoltrare i relativi indirizzi,vorri acquistare alcune piantine da reimpiantare.Io mi trovo in Sicilia e penso che il clima siaottimo.Ti ringrazio anticipatamente per la cortese risposta.In tale attesa un caro saluto.giampaolo

  8. ciao megan i semi dell’annona non vanno mangiati perchè altamente tossici.auguri per tua madre.mapi

  9. nadia ha detto:

    Questo messaggio è per Beppe:
    vedo che tu hai la disponibilità di avere frutti e piante di annona cherimola. Puoi contattarmi?
    Sono medico, e per giunta con una neoplasia.
    Credo alla medicina tradizionale, ma purtroppo non sempre funziona. Vorrei provare su di me le potenzialità di questo frutto.
    Grazie.
    Ciao a tutti

    • silvia ha detto:

      Ciao, Spero che tu stia bene mentre ti scrivo. Una mia amica è affetta da 2 tipi di tumore, uno debellato l’altro in fase di cura. Vorrei sapere se hai abuto miglioramenti e in che modo hai utilizzato il frutto.
      Silvia

    • giancarlo ha detto:

      ciao vorrei sapere come stai… spero bene dacci notizie ciao

  10. salvo ha detto:

    Ciao a tutti, sono un Agronomo che vive in famiglia la stessa situazione di megan. Posso confermare la veridicita’ della notizia riguardante la capacita’ dell’Annona di curare alcuni tipi di tumori non facilmente curabili. Alcuni studi affermano che un estratto del frutto sarebbe in grado di uccidere le cellule tumorali, preservando quelle sane, con una capacita’ addirittura 10.000 volte più efficace dei farmaci attualmente utilizzati. Speriamo bene. Megan ti auguro tutto il bene del mondo a te e tua madre.

  11. Nello ha detto:

    Ragazzi anche io come voi ho lo stesso problema per mio padre,visto che i medici hanno dato poche speranze vorrei provare gli effetti di questo frutto….
    io sto cercando iìdi informarmi ma le cose non mi sono molto chiare.
    Anche io ho letto che solo la radice e il succo hanno effetti benefici,ma poi non ho capito cosa non e buono prendere per evitare effetti collaterali abbastaza gravi.
    C’è qualcuno che sa spiegare come e cosa fare per avere questo frutto?

  12. frafri ha detto:

    Ciao a tutti,
    anch’io mi trovo in una situazione poco piacevole. Volevo provare l’annona, l’ho cercata in erboristeria a palermo, ma nulla! Qualcuno può aiutarmi?
    Beppe, quest’anno hai disponibilità del frutto? grazie

  13. Gennaro ha detto:

    Ciao a tutti, non so se posso aiutarvi,
    ma l’annona, in gergo calabrese “annone” o comunque del sud(credo), lo trovate al mercato della frutta di Reggio Calabria, non è uno scherzo, ve lo dice uno di Terracina, sposato con una donna di Reggio Calabria e che da sette anni Reggio di calabria.
    In questo periodo se ne trovano molti.
    Non so se però lo trovate a messina o da qualche altra parte.
    Saluti a tutti e in bocca al Lupo.

  14. Io sn di Reggio Calabria e confermo che nella mia città tutti i fruttivendoli vendono gli annoni. Il frutto contiene grossi semi che in un clima caldo si può provare a piantare, il sapore dicono sia buonissimo (io non li mangio) ma è la prima volta che li sento nominare come antitumorali..In bocca al lupo a tutti.

  15. Vincenza ha detto:

    Ciao, per la prima volta quest’anno ho visto e mangiato una pera annona, ero in Sicilia a Girdini Naxos e le abbiamo comprate da un fruttivendolo, li sono vendute normalmente.

    Se a qualcuno può interessare io ve l’ho segnalato.
    Auguri a tutti.

  16. torno adesso da reggio dove io sono nato e cresciuto da piccolo questo frutto lo mangiavo spesso ed adesso ogni volta che vado a reggio in questo periodo ne compro sempre tanto che prorpio questa volta ne ho comprati 5 Kg anche per farlo assaggiare ad alcuni amici e parenti ( ai quali è piacuto) però questo fatto che può essere un antitumorale non lo sapevo, però vorrei avere qualche certezza in più, perchèanch’io in famiglia ho questi problemi.- qualche anno fa avevo trapiantato una pianta nel giardino di casa mia ( abito nella provincia di Palermo lato Trapani) ma non mi è riuscito ma ci debbo riprovare.

  17. federica ha detto:

    io sono piemontese,ho sentito questa mattina parlare di
    questa frutta,mi incuriosisce tutto, dalla forma il sapore e le proprietà:
    Sapreste dirmi dove noi “polentoni” potremmo trovarla?
    Nei super mercati non l’ho mai vista.
    Grazie ciao

  18. marianna ha detto:

    Ho conosciuto e comprato per la prima volta questo frutto due anni fa a Barcellona, dove lo vendono dovunque dai fruttivendoli ai mercati e il prezzo varia a seconda dai 5 a 1 euro. Non perdo occasione di comprarlo ogni qual volta mi capita perchè è veramente buono. Oggi, grazie a voi, apprendo delle sue qualità curative che me lo fanno apprezzare ancora di più. Cordiali saluti

  19. gabriella ha detto:

    Abito vicino a Milano e non riesco a trovare questo frutto.
    C’è qualcuno che potrebbe inviarmelo con pagamento in contrassegno?
    Grazie e cordiali saluti

  20. christian ha detto:

    Ciao ragazzi.. io sono di reggio, casualmente mi sono imbattuto in questo sito visto che oggi dopo aver mangiato un annone volevo conoscere i suoi benefici.

    se posso esservi utile fatemi uno squillo..

  21. gianni ha detto:

    sono in liguria, è molti anni fà ho portato da Cuba dei semi di Cirimoya, adesso in questi ultimi anni raccolgo sempre i frutti buonissimi nel mese di ottobre, mi piacerebbe avere altre piante, che non riesco a trovare, se qualcuno conosce un vivaio me lo faccia sapere grazie. la mia email abimarsas@libero.it

  22. Patty ha detto:

    Vorrei tanto avere una pianta di questo frutto e possibilmente anche un po’ di frutti…chi mi sa dire dove comperarli? io vivo a Roma…Grazie!
    Potete scrivermi: patriziagig@gmail.com

  23. Desirée ha detto:

    Per chi fosse interessato, e fosse della zona ionico etnea, proprio stamani ho trovato e comprato questo frutto al mercato-pescheria di Riposto (CT).
    Non sapevo dei suoi benefici l’ho preso solo per curiosità, ma come dico sempre niente è per caso 🙂

    • blanca velasquez ha detto:

      sono interessata all’aquisto di questo frutto se per favore riesce a mandarmi l’indirizzo dove poterlo acquistare grazie

  24. connie ha detto:

    Il frutto è anche chiamato Graviola, trovi le capsule in farmacia. 29 € per 100 pastiglie.
    Cerca Graviola su internet.
    Auguri

  25. Santo Zumpano ha detto:

    Il frutto anone si puo trovare anche n italia, più precisamente a reggio calabria, esiste una azienda agricola su reggio vi indico il sito dove potersi collegare

    http://www.anoneedellostretto.it

    se leggete le qualità curatiche che ha questo frutto, farebbe perdere un belpo di soldini alle multinazionali dei farmaci
    certo questo lo segnalerò a Beppe Grillo

  26. Eugenia D'Africa ha detto:

    http://www.anonetodellostretto.it/
    Questo è il link corretto.
    Chi vuole mangiare le annone deve precipitarsi a chiamare perchè questo è il periodo di produzione e, per quel che ne so, non c’è modo, per ora di forzare le piante di annone a comportarsi diversamente dal loro ritmo naturale.
    Se le annone sono effettivamente capaci di distruggere le cellule tumorali allora è vero che sono magiche perchè il loro sapore è indescrivibile e, all’assaggio, ha dell’incredibile.
    Bacioni a tutti da Genella

  27. barbara ha detto:

    Ciao a tutti, sono Barbara di Reggio Calabria e vivo a Bologna…in questo momento sto mangiando un’annona che ho portato da giù in occasione del week dei morti.

    Nel mio paesino, Gallico, a 7 km da Reggio, i contadini piantano gli alberi di annone al posto degli aranceti, mio padre ha un albero di annone nel suo giardino…sarebbe ben disposto ad aiutarvi…

    Per chi vive a Gallico l’annona è un frutto comune…io con orgoglio annovero questo frutto tra le meraviglie della mia splendida terra….
    da Bologna

  28. giusy ha detto:

    salve,ho mangiato x la prima volta oggi questa meraviglia e non volevo + smettere tanto e buono ma nn sapevo di queste proprietà terapeutike

  29. vincenzo ha detto:

    salve ho appena finito di mangiare lo squisito frutto di cui state parlando ho acquistato le piante anni fa A Reggio in Calabria ,frutto che già conoscevo dato che ho vissuto sei anni a Reggio ,La pianta si adatta benissimo al clima della mia zona RG e già da tre anni che produce molti frutti squisitissimi non conoscevo le proprietà antitumorali di questo frutto.

  30. roberto betti via della chiesa 2 00060 nazzano (rm) 3394998130 ha detto:

    Cerco contatto per acquisto frutti (subito) e piantine (poi). Grazie
    roberto_betti@msn.com

  31. franco arrigo ha detto:

    Ciao a tutti del Forum, oggi è la prima volta che entro nel sito e sono contento che si parla delle proprietà antitumorali dell’ annona.Sono un produttore di Gallico prov. di Reggio Calabria e ho una discreta produzione di Annone.Vi comunico però con dispiacere che le ho vendute tutte ma, se a Voi interessano, potrei procurarle presso un mio zio che è un grosso produttore devo però prima informarlo e, se è daccordo, gli dirò di consultare il sito.Circa la possibilità di coltivarla, dipende dal clima, da Noi si coltiva e si è adattata probabilmente per il clima simile al paese di origine, l’Inverno da Noi dura al massimo un mese con temperature che non scendono sotto gli 8 gradi e la pianta non ne risente molto.Ha foglia caduca e la potatura si effettua i primi di Marzo come anche l’innesto.La semina si effettua interrando i semi in qualsiasi tipo di terreno ma da lì all’innesto passano almeno tre anni.
    Il prezzo al chilo va dai 2 ai 4 euro nel Mercato all’ ingrosso, al dettaglio supera i 5 euro.Le piante hanno un prezzo che supera i 20 euro.Un ciao a Tutti e a risentirci.

    • luca ha detto:

      io sarei interessato ai frutti di Graviola (annona muricata) e di Graviola Montana (annona montana). Vorrei prima provare ad assaggiare i frutti prima di comprarne la pianta. E’ possibile?
      Grazie
      ps : mi trovi a questo indirizzo armonia_e_massaggio@libero.it

      • Nunzia ha detto:

        I frutti dell’ Annona sia Muricata che Cherimola non hanno nessuna propietà terapeutica! Se eventuali propietà farmacologiche (ancora da dimostrare scientificamente!) fossero presenti nella pianta dell’ Annona si tratta della specie Montana. Dalle foglie e dal tronco si ricava un estratto con il 99% di acetogenine. Tra le quali 2 nuovi elementi sembrano che siano particolarmente attivi contro la linea di cellule ovariche cancerogene 1A9 e contro quella epatica Hep G2. Mangiare i frutti dell’Annona può fare sicuramente bene per l’apporto di vitamine e sali minirali come per qualsiasi atra frutta e null’altro!! EVITIAMO DI ALIMENTARE FALSE SPERANZE!

    • ornella ha detto:

      per franco arrigo… aiutami ti prego chiedi a tuo zio ho un disperato bisogno di quei frutti… ti lascio la mia email per contattarmi in privato: micianala@tiscali.it

    • Eros ha detto:

      vendete i frutti di guanàbana / giraviola ? me li spedisci in piemonte a 5 euro al kg? grazie mille ne ho davvero bisogno

  32. elena marconi ha detto:

    ho visto che la Raintree http://www.zea-mays.it/home/formula-caisse/graviola.htm produce delle capsule ma una erborista mi ha detto che Graviola Max è bloccata da qualche mese dal Ministero della Salute. Graviola liquida è bloccata da gennaio dell’anno scorso.
    L’unica graviola al momento disponibile (con scarsa disponibilità) è graviola muricata, sempre della ditta Raintreè, 30.00€ 100 caps.da 600 mg.
    Graviola Max può essere sostituita dall’associazione graviola muricata + N tense finchè disponibile.
    io ho un terreno in puglia. qualcuno di voi è pugliese? avete già coltivato qualcuna di queste piante?
    ai produttori (anche calabresi) vorrei dire che sono interessata all’acquisto di mute!
    grazie mille
    elena 3394199467

  33. carla bela dos santos horta ha detto:

    vorrei potere comprare dei frutti di Anone ,abito a varese lago maggiore,chi sa dove potrei acquistarli qua vicino .

  34. costella ha detto:

    salve ,io credo sia solo la graviola la pianta che si dice anti tumorale ma ,
    forse ho sbagliato a capire ?
    saluti ciao

  35. saverio ha detto:

    Ciao a tutti, credo abbiate fatto un pò di confusione. Come giustamente dice Costella, la pianta con proprietà anti cancro di cui parlate è la Annona Muricata (Graviola), difficilmente reperibile in italia. La Annona cherimola (Comunemente detta Anona) è una pianta comunemente diffusa nella provincia di Reggio Calabria e oltre.

    Anona cerimolia o Cherimoya (Anona cherimola) È la specie più diffusa sia ai Tropici, che nel clima mediterraneo (Calabria, Sicilia), conosciuta anche semplicemente come Cerimolia o Cirimoja o Cerimoia. Questa specie in origine fu coltivata dagli Incas nelle zone delle Ande ed è ovviamente molto diffusa nelle aree tropicali americane (Equador, Perù); oggi, però si coltiva in tutto il mondo, Asia compresa, più o meno nell’areale degli agrumi, ma i frutti migliori qualitativamente si ottengono ai Tropici tra i 1.000 e i 2.000 m di altitudine.
    Botanica La pianta è un arbusto sempreverde alto dai 4 ai 7 m che dà infruttescenze globose, a forma di copra, ma spesso irregolari, con buccia divisa in squame oblunghe poste le une sulle altre, come un pigna, con peso che oscilla tra i 250 e i 600 gr, le quali da verdi diventano cinereo-castane a maturazione. La polpa, che contiene numerosi semi neri non commestibili, è delicata, succosa e saporita, color bianco crema, dal sapore agro-dolce, con un profumo che ricorda vagamente quello della fragola e dell’ananas. La percentuale di zuccheri di questo frutto è piuttosto elevata (114 Kcal per 100 g di polpa). I semi neri, che possono essere molto numerosi (oltre 100), si staccano dalla polpa con facilità e vanno eliminati, perché contengono una resina tossica. Il frutto viene raccolto anticipatamente e, a mano a mano che matura, diventa più morbido e con la buccia più scura. Si ammacca facilmente e non è conservabile a lungo; a temperatura ambiente resiste al massimo 3 giorni. Si consuma da sola o in macedonie, unita con latte o con yogurth, tagliata a fette nel senso longitudinale, estraendo la polpa dopo aver eliminato i semi. Sono da ricordare alcune varietà largamente coltivate: la “Bays”, la “Booth”, la “Fino de Jete” (Spagna). Viene coltivata con successo in provincia di Reggio Calabria, pressoché assente nel resto d’Italia. Dopo cinque-otto mesi dalla fioritura i frutti vengono raccolti prima che raggiungano lo sviluppo completo – non appena la buccia tende a schiarirsi. Una volta colti portano a termine la maturazione nell’arco di qualche giorno. I frutti dell’Anona di Reggio Calabria sono gustosi, polposi e piacevolmente ricchi di succo: il loro sapore, intensamente dolce, comunica un senso di freschezza. A completa maturazione i frutti hanno generalmente un peso di circa 300 grammi, ma possono raggiungere un peso maggiore. Si consumano freschi al naturale o come ingrediente per dar vita a dolci, gelati e macedonie; vengono anche impiegati nella distillazione

    = Anona zuccherina o Guanabama o Graviola (Annona muricata) Si tratta del frutto di un albero sempreverde a sviluppo verticale che cresce fino ad altezze di 5-6 metri con grandi foglie lucide verde scuro. Questa pianta è conosciuta anche con i nomi di annona cremosa, graviola, soursop, guanàbana, guanábano, guanavana, guanaba, corossol épineux, huanaba, toge-banreisi, durian benggala, nangka blanda, cachiman épineux Si tratta di una pianta originaria del Perù e dell’Equador, oggi prodotta principalmente in Tailandia. Il frutto di questa specie, che può superare anche il chilogrammo, è disponibile da giugno a settembre e si presenta a forma di cuore, lungo circa 10 cm, somigliante ad una pigna ancora chiusa, per la presenza di squame molto evidenti, che si aprono da sole a piena maturazione. La polpa, color giallo-crema, ha un gusto eccezionalmente dolce, fatto di un misto di banana, fragola e un pizzico di cacao. La polpa del Guanabana, nonostante che sia leggermente aspro, può essere tranquillamente gustata come fosse una cucchiaiata di crema, anche perché contiene pochissimi semi, contrariamente ai frutti di quasi tutte le altre Anonacee. Nelle zone tropicali tutte le parti di questa pianta sono utilizzate dalla medicina naturale, incluse la corteccia, le foglie, le radici, il frutto e i semi. Ad ogni parte dell’albero sono state attribuite diverse proprietà e usi. Di solito il frutto e il suo succo è utilizzato per vermi e parassiti, per diminuire la febbre, per aumentare la quantità di latte delle mamme dopo il parto e come astringente per diarrea e dissenteria. I semi triturati sono usati come vermifugo, contro parassiti e vermi. La corteccia, le foglie e le radici sono considerati sedative, antispasmodiche, ipotensive e nervine, per questi scopi vengono preparate delle tisane. Questa pianta, conosciuta con il nome di graviola, è diventata famosa in campo medico poiché gli sono state attribuite proprietà terapeutiche nei confronti di alcuni tumori, soprattutto quello dell’intestino, come pure quello della mammella, al punto che in commercio si trovano numerosi preparati contenenti estratti delle foglie, della corteccia e degli steli di questa pianta. A fronte di queste proprietà positive, da alcuni anni alcune epidemie di patologie neurologiche ed endocrine occorrenti nelle Indie Occidentali Francesi sono state messe sotto osservazione, poiché è sempre più forte l’evidenza che queste epidemie, ed in particolare quelle di sindromi parkinsoniane atipiche (levodopa resistenti) siano correlate a fattori ambientali, presenti nella dieta abituale. Il consumo di tisane o frutti di annona muricata ed altre specie è stato presentato come una delle cause o concause di queste patologie.

  36. mario crocco ha detto:

    IO L’HO COMPRATA DALL’ERBORISTERIA DULCAMARA – SINALUNGA (SI) – VEDI FACEBOOK

  37. ANNAMARIA MISCIOSCIA ha detto:

    Ciao stefano o chi ha comunque qualche piantina di graviola potete contattarmi su miscioscia85@gmail.com?sono interessata all’acquisto naturalmente cn spese di trasporto a mio carico..vi ringrazio!e se avete qualche frutto lo prenderei con urgenza x il mio papa’..è grave..e ci aiuterebbe tantissimo!vi ringrazio ancora!

  38. irma ha detto:

    salve, sarei interessata a qualche frutto di graviola o annona per mia mamma…sono disposta a pagare tutto e indipendentemente dal costo!se qualcuno riesce ad aiutarmi può contattarmi alla mail irmafly89@libero.it(Irma)..grazie!!

  39. Alberto ha detto:

    Come già Saverio ha scritto, la specie coltivata in Italia è l’ Anona cerimolia o Cherimoya (Anona cherimola), il cui frutto non possiede nessuna particolare attività anti-tumorale. E tantomeno il frutto dell’ Annona muricata possiede miracolose proprietà.
    Le eventuali, ma non ancora dimostrate proprietà anti-tumorali sono concetrate nelle foglie dell’Anone montana. L’estratto puro al 99% è prodotto da una ditta del Suriname che purtroppo non può essere importata in Italia, in quanto il Ministero della Salute ne blocca la distribuzione. Il motivo non è dato da sapere. Partirò nel mese di giugno per procurarmi questo estratto a scopo personale, chi volesse può contattarmi. alsamurai56@gmail.com

  40. andrea ha detto:

    Andrea F. ciao a tutti scusate se mi intrometto, non vorrei fuorviare nessuno da questo splendido forum, ma per quanta riguarda la terapia anti-tumrale avete mai sentito parlare della ricetta di padre romano zago , e dell’ aloe arborescens??????
    Ci sono diverse testimonianze e infinite pubblicazioni a riguargo, e continuanno ricerche sulle pororpieta’ antitumarali degli antrachinoni contenuti nell’aloe arborescens…..vi consiglio di leggere i libri di padre romano zago!!!!

  41. Nunzia ha detto:

    CRONACA
    19/07/13
    Molise, truffa a malati terminali
    Migliaia euro per sciroppo “miracoloso”

    Una truffa ai danni di alcuni malati terminali è stata scoperta dai carabinieri del Nas del Molise. I militari hanno accertato che uno sciroppo, spacciato per “miracoloso”, ma contenente in realtà vitamina A e olio di oliva, veniva venduto a cifre tra i 5 e i 15mila euro. Le indagini sono scattate dopo la denuncia del fratello di una donna deceduta che aveva assunto il prodotto. La Procura di Isernia ha aperto un’indagine.

  42. natale ha detto:

    sono di palermo ho letto i vostri commenti sul frutto esotico (ANNONA) ho una pianta nata da un seme dopo 5 anni ha incominciato a fruttificare adesso ogni autunno e inverno raccolgo una 50 di frutti che variano come grandezza un limone a una grossa pigna, non ci ci sono molti semi le piante e i frutti sono reperibili a reggio calabria.la pianta diveta da adulta grande quanto una grossa pianta di arancio (: non ho fatto nessuno innesto )

    • Ciao Natale,

      è da un po’ di tempo che cerco (e non solo io) tale frutto ma, purtroppo, senza trovarlo.

      Quello che è strano è che “tutti ne parlano, tutti lo offrono” ma … nessuno ce l’ha !

      Si dice che, in Calabria e in Sicilia, ci siano “grandi frutteti” del genere ma, come dicevo, niente !

      Se ne trovi uno, per un solo frutto, ti chiedono una cifra da usurai !!!

      E, ci tengo a precisare, usurai non solo per la spedizione, ma proprio per il frutto.

      Tali personaggi, che sfruttano i problemi e/o le malattie e/o le paure e ansie del prossimo, prima o poi, “se ne compreranno, loro stessi, di medicine” … se Dio esiste !

      Al di là del fatto che l’Annona faccia o no bene alle malattie, in fin dei conti, è sempre un frutto che non siamo abituati a mangiare e, di conseguenza, sono convinto che, in tutti i casi, faccia solo bene.

      Tornando al dunque:

      – hai l’Annona Muricata, Montana o quale tipo ?
      – ne vendi qualche frtutto e a che prezzo ?
      – oppure, conosci qualcuno (con indirizzo preciso) che vende la Graviola (Annona Muricata) o altro tipo che fa al caso nostro ?

      Ti saremo grati per ogni nuova e precisa informazione.

      Per il momento, saluto te e tutti gli altri del forum e … spero in una risposta positiva.

      Un buon lavoro a tutti

      Pino

      • INCOM ha detto:

        Salve, ero in California 2 settimane fa, un mio amico l’aveva in polvere, si trova su internet.

        Silvia Abortivi

        IN.COM.

        mailto:info@incommercio.info

        cel. 347.0683061

      • ciao a tutti, mi chiamo Ivan, per hobby sto coltivando delle piante officinali e medicinali, tra cui la graviola annona muricata, la jiaogulan famosa per il suo the, il basilico sacro, stevia rebaudiana, lycium barbarum la pianta che produce le bacche di goji, la piante di Graviola ha 2 anni ed è alta circa 60 cm, le altre piante sono di 8 mesi alte circa 20 cm, con le foglie di graviola, alcune di stevia e basilico sacro ho fatto delle buonissime tisane. ma per i frutti ancora è presto 🙂 se volete delle informazioni sulle temperature e sul tipo di terreno la mia email è dfivan@tiscali.it

        • francoarri@virgilio.it ha detto:

          Sono Franco e abito a Reggio Calabria, posso darvi qualsiasi informazione al riguardo essendo un produttore.Inviatemi le vostre richieste e vi rispondero’.

          • Ciao Franco,

            hai mica l’annona muricata (graviola) e … a quanto la vendi ?

            Grazie in anticipo e buon lavoro.

            Pino

            pino@sevenseasexplorer.de

            • si certo, ho l’ annona muricata, chiamata anche graviola, guanabana, soursop… le vendo a 8 euro più la spedizione

              • Ciao Franco,

                innanzitutto, grazie per la pronta risposta.

                Per favore, potresti dirmi quanti chili sono inclusi nel prezzo base della spedizione ?

                Solo per esempio, se ne prendo 1 Kg., pago 8 euro + 10 euro per la spedizione mentre, se ne prendo 3 chili, pago 24 euro + 10 euro per la spedizione: quindi mi conviene prenderne 3 Kg invece di 1 (sto andando in tilt pure io).

                Scusa, è solo per risparmiare sulle spese di spedizione.

                Ti ringrazio ancora e ti saluto

                Pino

              • Eros ha detto:

                sarei interessato a una pianta di guanàbana / giraviola/ annona e sopratutto ai frutti a 4-5 euro al kg con spedizione in piemonte. Contattatemi. Grazie

          • marco ha detto:

            Ciao franco sarei ineressata hai frutti dovi li posso trovare oppure la pianta

  43. Il valore del potassio della fruita anona?

  44. solo a chi è in grado di mantenerle in vita, vendo piante di graviola annona muricata di un anno a 8 euro.

  45. Eros ha detto:

    sarei interessata a una pianta di guanàbana / giraviola/ annona e sopratutto ai frutti a 4-5 euro al kg con spedizione in piemonte. Contattatemi. Grazie

  46. Ciao,Salve a tutti ,questa è una discussione che mi affascina veramente tanto,premetto di non essere un medico un erborista un fitoterapista o quant’altro ma un semplice appassionato di rimedi naturali .permettetemi di esprimere il mio parere in merito. La Guanàbana meglio conosciuta come Graviola è veramente un frutto dalle tante proprietà curative,volevo rendere noto a tutti coloro che non nè sono a conoscenza che se parliamo di cure in infermità degenerative la Garaviola è davvero un’arma in più.Mi spiego meglio,per terapie in infermità degenerative vengono utilizzate le foglie corteccia e steli del GUANABANO (Albero di Guanàbana) e NON IL FRUTTO attenzione , FOGLIE CORTECCIA E STELI ,dove sono contenuti tutti i principi attivi, nella cultura popolare Amazzonica ancor meglio Latino Americana le foglie corteccia e steli vengono utilizzati come una vera e propria terapia alternativa nel campo oncologico,faccio presente che il tutto viene consumato dal paziente in infusi o in capsule di foglie micro polverizzate e sterilizzate o in estratti liquidi 3:1 4:1 . In merito a test ufficiali ve nè sono a bizzeffe in vitro e in vivo sulla capacità della sostanza attiva tale acetogenine mono-bio attive annamuricin E e muricapentocin etc.etc.tutti potentissimi anti-ossidanti e cosa più importante, senza riscontrare alti gradi di tossicità anche in dosi importanti bensì dimostrando citotossicità nei confronti di cellule tumorali del pancreas mammella polmone e su metastasi __rendo noto a coloro che non lo sapessero che le foglie steli corteccia in infuso in estratto o in capsule devono essere affiancate da un protettore gastrico poichè ,in base al grado d’infermità il dosaggio va aumentando fino a 5g/6g al giorno,provocando la riduzione degli enzimi gastrici quindi, abbinare alla terapia con guanàbana un protettore gastrico ,vi consiglio di utilizzare un prodotto unico nel suo genere ovvero il SACHA INCHI (Plukenetia Volubilis Linnea)o mani di Inca,un seme che cresce nelle Ande Peruviane ma facilmente reperibile anche in Italia,il SACHA INCHI è un olio ricco di OMEGA 3-6-9 , gastro protettore naturale,produce e protegge gli enzimi gastrici(fondamentale) regola il colesterolo diminuisce gli trigligeridi nel sangue e cosa più importante ha altrettante proprietà anti cancerogene.In alternativa vi si può usare URTICA URENS chiamata in Sud America ORTIGA NEGRA antiossidante anti-tumorale epatoprotettore, aiuta ad espellere grassi e sostanze tossiche in eccesso dovute soprattutto a chi ha già affrontato terapie convenzionali,stimolante dell’appetito.Chiaramente da abbinaread un’alimentazione corretta a base di verdure e vegetali BIO dettata da una buona nutrizionista. La Guanàbana GRAVIOLA foglie steli corteccia è severamente sconsigliata a pazienti con problemi di ipotensione o con problemi cardiaci,in donne in gravidanza o in allattamento.

    • franco ha detto:

      Gensi complimenti per il commento e’ molto interessante e preciso nei contenuti.Se desideri informazioni in merito alla coltivazione delle piante e anche a tutti coloro che interessano potete contattarmi.Saluti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...