Sito Pubblico del Social Forum di Terracina

Dall’inserto Salute di Repubblica del 2 aprile 2009

 

LA SCOLIOSI CHE VA OPERATA

 

di Fabio Lodispoto, Ortopedia e Traumatologia, specialista in Medicina dello Sport, Roma

 

Se la schiena deraglia è necessario ricorrere al bisturi. Accade ogni volta che la scoliosi curva la colonna vertebrale oltre i 40-45 o in caso di adolescenti con scoliosi che peggiorano rapidamente ai controlli dello specialista e alle valutazioni radiografiche.

PLACCHE MODERNE

Una decisione che pesa molto meno di un tempo: oggi nuovi materiali e innovative tecniche chirurgiche permettono una correzione meno invasiva e più sicura. Non solo: le recenti placche realizzate in titanio o in acciaio correggono non solo la curva della scoliosi, ma anche le altre deformità associate che si sviluppano negli altri due piani dello spazio (la rotazione delle vertebre e la cifosi dorsale) permettendo un ripristino più funzionale e anatomico della schiena.

«Una necessità chirurgica, tuttavia, piuttosto rara», spiega il professor Massimo Balsano, direttore del centro regionale di riferimento per la chirurgia vertebrale di Schio, Vicenza, «che riguarda solo il 3 per mille di tutta la popolazione. La maggior parte delle scoliosi sono difatti al disotto dei 10 gradi di curvatura e sono considerate dagli specialisti del tutto normali, come una banale asimmetria del corpo o una modesta deviazione del setto nasale e non richiedono alcuna terapia, specie in assenza di gibbo o di gibbo inferiore ai 5-6 millimetri di dislivello. L’allarme scatta invece oltre i 20 gradi di curvatura della schiena: specie in età evolutiva e nel sesso femminile possono peggiorare rapidamente. Sono allora indispensabili controlli specialistici ravvicinati, anche ogni quattro o cinque mesi».

Non sempre sono necessarie nuove radiografie ai controlli: con l’esame ispettivo basato sulla osservazione di asimmetrie delle spalle, delle anche e con uno strumento che misura la sporgenza del gibbo è possibile con buona approssimazione una corretta valutazione della scoliosi. Ma c’è di meglio: con l’uso di telecamere digitali e appositi software è possibile una scansione tridimensionale della schiena e il rilievo grafico delle asimmetrie. In questo modo è possibile ridurre il numero delle radiografie di controllo al minimo e con esse l’esposizione a radiazioni ionizzanti che sono potenzialmente nocive per la salute.

LA GINNASTICA

Se la scoliosi supera la soglia dei 20 gradi o mostra un andamento rapidamente peggiorativo possono essere di qualche aiuto le ginnastiche di riequilibrio posturale, ma soprattutto si deve ricorrere alla confezione di busti correttivi. A nulla serve invece il nuoto, incoraggiato da generazioni di pediatri, per prevenire arrestare e tantomeno correggere la scoliosi, mentre, al contrario, non sviluppano la scoliosi sport asimmetrici e squilibrati muscolarmente come il tennis, né posture coatte e bizzarre assunte sui banchi di scuola, davanti alla play station, né trasportando pesanti zainetti o cartelle piane di libri come comunemente si crede.

QUESTIONE DI DNA

La scoliosi è un errore di progetto inscritto nel DNA: una pagina sbagliata, che come una bomba ad orologeria, quando arriva il suo momento e viene letta, dà luogo ad uno sviluppo asimmetrico della colonna. L’esatto fattore scatenante della scoliosi non è stato ancora ben compreso, di sicuro uno squilibrio meccanico, muscolare o dei legamenti, che curva un tratto di colonna e ruota i corpi vertebrali. Squilibrio in parte compensato dall’uso di busti rigidi confezionati su misura, che accompagnano la crescita dell’adolescente fino a raggiungere la maturità scheletrica.

Ma se nonostante l’uso di busti e corsetti la scoliosi non si arresta e mostra il suo atteggiamento peggiorativo ai controlli, non resta che ricorrere alla chirurgia. La curva deve essere raddrizzata pena un vistoso peggioramento estetico e a lungo andare una compromissione della funzionalità degli organi toracici, polmoni e cuore.

TRA I 12 E I 16 ANNI

L’età consigliata per l’intervento è tra i 12 e i 16 anni, quando la scoliosi non ha raggiunto gradi estremi di deviazione, altrimenti la correzione potrebbe non essere completa. Ad esempio una scoliosi molto severa che ha raggiunto 100 o 120 gradi di deviazione non può avere un risultato chirurgico pienamente soddisfacente, si può ragionevolmente sperare di correggerla fino a 50 gradi, mentre da una scoliosi che parte da 40-50 gradi ci si aspetta un risultato chirurgico quasi perfetto.

BREVI INCISIONI

Le nuove tecniche chirurgiche del resto promettono incisioni più brevi e un ritorno alle attività scolastiche e sportive in tempi più brevi rispetto al passato. Un tempo la colonna veniva aggredita chirurgicamente molto a valle e molto a monte della scoliosi con lunghe barre di acciaio dotate di ganci.

La trazione della barra e dei ganci raddrizzava la colonna, ma con un grosso limite: la correzione era bidimensionale e non correggeva la rotazione delle vertebre né la cifosi che immancabilmente si associano nella scoliosi.

INTERVENTO DI 4 ORE

Oggi si utilizzano invece delle viti che si fissano nelle vertebre e due barre di metallo che ad esse vendono serrate. Un ancoraggio molto robusto che rende solidali tra loro i mezzi di sintesi metallici e la colonna vertebrale. Una solidità che permette al chirurgo di sagomare a suo piacimento, con appositi strumenti la barre di acciaio o di titanio, raddrizzandole e raddrizzando consensualmente anche la colonna nelle tre dimensioni dello spazio.

Nel corso dell’intervento che ha una durata media di 3-4 ore e soprattutto durante la delicata fase di correzione meccanica del metallo viene effettuato un sofisticato monitoraggio delle strutture nervose.

RITORNO VELOCE

Un esame permette infatti la registrazione continua dei potenziali evocati, segnali che indicano al chirurgo se le strutture nervose della colonna, nervi e midollo sottoposti a trazione cominciano a mostrare segni di sofferenza. Se compaiono segni di stiramento di questi elementi nervosi la correzione della colonna non deve procedere oltre.

Si spiega così il limite di certe gravissime scoliosi che possono essere solo parzialmente corrette, pena un danno neurologico invalidante. Completa l’intervento il blocco del tratto di colonna sottoposto a correzione: osso o più recentemente sostitutivi dell’osso, vengono trapiantati tra una vertebra e l’altra in modo da fonderle tra loro. Se da un lato questa procedura sacrifica in maniera irrecuperabile la flessibilità di quel tratto di colonna, d’altra parte assicura un risultato definitivo e pienamente soddisfacente alla correzione della scoliosi.

Nessun busto è necessario al paziente dopo l’intervento e dopo soli due giorni gli è concesso di camminare. Il ritorno a scuola è consigliato dopo circa due settimane, mentre l’attività sportiva è rimandata di qualche mese.

Advertisements

Commenti su: "La scoliosi che va operata" (187)

  1. LUIGI FORMICOLA ha detto:

    Articolo di indubbio interesse.
    Sarebbe stato utile integrarlo, menzionando – ove previsto – la possibilita’ di utilizzo della pratica chirurgica nell’eta’ adulta.
    Cordiali saluti.

  2. supermarco ha detto:

    Ringrazio per aver visitato il blog e ricambio i saluti, unitamente agli auguri di buona Pasqua.

  3. alessandro ha detto:

    vorrei sapere se dopo l’intervento si può tornare alla vita normale tipo: sport,andare in moto ecc…

  4. maddalena ha detto:

    Io sono una mammma che nel 2005 ha fatto operare sotto consiglio medico mia figlia di 13 anni con una scoliosi di 65 gradi .io sono di Palermo questo intervento ancora qui e lontano anni luce l’intervento è stato fatto a Casa Solllievo Della Sofferenza a San Giovanni Rotondo ,l’intervento è durato 10 ore mia figlia è allungata di 8 cent.Però adesso che sono passati 4 anni dall’intervento è ancora sofferente quando cambia il tempo o ha le mestruazioni ha dolori atroci non puo alzarsi neanche dal letto non puo’fare nessuna fatica come camminare tanto o ballare come tutte le ragazze della sua età e questo come mamma mi dispiace tantissimo ,e sempre triste anche se si è fatta una bella ragazza e si accetta più di prima quando era storta e i compagni la sfottevano .Vorrei sapere il parere di qualche altra esperienza .Maddalena

  5. Antonio Guglielmi ha detto:

    Sono il papà di una ragazza di 15 anni affetta da rotoscoliosi idiopatica evolutiva dell’età adolescenziale. La scoperta è stata nel 2005 e da allora porta un busto lionese che però non ha arrestato l’avanzata della malattia. Le due curve sono arrivate a 52 e 62 gradi con un gibbio scapolare sinistro abbastanza evidente. Siamo tornati proprio oggi dall’ennesimo viaggio a Bologna presso l’ospedale Rizzoli dove hanno effettuato un ricovero studio ingessando mia figlia per tutto il busto allo scopo di vedere fino a che punto la colona avrebbe sopportato l’intervento. Purtroppo è risultata rigida e quindi le speranze di recuperare sono ridotte al lumicino. L’intervento dovrebbe avvenire a fine anno 2010. Quello che chiedo a chi ha già vissuto questa triste esperienza e ad eventuali specialisti che seguono questo blog è di sapere se vi siano altre possibilità che la scienza sta studiando per evitare interventi chirurgici di questa invasività. Cosa possiamo fare di più in termini di indagini scientifiche ? Grazie.

  6. HO 15 anni e ho scoperto di avere la scoliosi all’età di sette anni.MI è stato detto che,affinchè fosse corretta,bastava praticare ginnastica correttiva o nuoto.Ma invece si è aggravata e all’età di 10 anni mi è stato consigliato l’intervento chirurgico.HO consultato altri medici che mi hanno rassicurata,in quanto mi hanno riferito che è possibile intervenire chirurgicamente tra i 12-13 e i 16-17 anni.Intanto ho portato in busto ortopedico correttivo e ho bloccato e corretto per discreta parte la scoliosi.Infatti sono riuscita a correggere la parte lombare fino a quando sono diventata intollerabile al bustino ortopedico,dopo averlo portato per quasi quattro anni.Attualmente la scoliosi raggiunge i 46 gradi,ma non sono assolutamente impossibilitata nello svolgere le attività quotidiane.Ho raggiunto l’età in cui la schiena è più elastica e permette l’intervento.Il medico mi ha assicurato che ormai la scoliosi si potrebbe aggravare di 1 grado all’anno fino a quando avrò completato la crescita,cioè a 16-18 anni.Adesso spetta a me decidere se operarmi o no.Avrei preferito se mi avesse detto il medico stesso cosa fare,invece che pormi davanti ad una scelta…

  7. paola ha detto:

    SONO LA MAMMA DI UNA RAGAZZA DI 16 ANNI OPERATA DI SCOLIOSI IN OTTOBRE 2009 AVEVA UNA CURVA DI 52 GRADI LOMBALE E 46 DORSALE L’INTERVENTO è STATO EFFETTUATO PERSONALMENTE DAL PROF.LOCROSCINO AL GEMELLI A ROMA E DA TUTTA LA SUA EQUIPE UN INTERVENTO DURATO 10 ORE MA CON UNA ACCURATEZZA STRAORDINARIA A PARTIRE DAL REPARTO DI CHIRUGIA VERTEBRALE DEL 7 piano.
    MIA FIGLIA HA RECUPERATO 5 CM DI ALTEZZA LO STESSO GIORNO CHE SI E’ ALZATA DAL SUO LETTO ABBIAMO VISSUTO QUESTO MOMENTO CON TANTA SERENITA’ ED OGGI POSSO DIRE CHE STA MOLTO BENE SOPRATTUTTO PERCHE’ FINALMENTE ABBIAMO POTUTO ELIMINARE PER SEMPRE OGNI TIPO DI CORSETTO-BUSTO DI GESSO (un calvario!) CHE HANNO SEGNATO DAL 2005 LA SUA VITA.
    SVOLGE UNA VITA NORMALISSIMA PIENA DI EVENTI COME QUALSIASI RAGAZZA DI 16 ANNI.
    VORREI CHE LA NS ESPERIENZA POSSA ESSERE DI AIUTO A TUTTE QUELLE PERSONE CHE HANNO ANCORA MOLTI DUBBI RIGUARDO L’INTERVENTO CHIRUGICO.
    IO COME MAMMA ANCHE SE HO VISTO MIA FIGLIA SOFFRIRE PER IL POST-INTERVENTO POSSO GARANTIRE A TUTTI CHE PER IL RISULTATO OTTENUTO PRENDEREI NUOVAMENTE QUESTA DIFFICILE DECISIONE ALTRE 1000VOLTE!!

    • elisabetta ha detto:

      Ciao Paola, non so se puoi rispondermi, però leggendo la tua testimonianza mi sono un pò rincuorata. Anch’io sono di Roma e mia figlia dall’età di 10 anni (oggi ne ha 13) è in cura presso il Bambin Gesù di Palidoro per una scoliosi idiopatica con due curve che superano i 40° ed una rotazione del bacino.
      Busti, corsetti, ginnastica posturale… nulla finora ha sortito effetti, la sua colonna sta peggiorando pertanto ci è stato prospettato per febbraio 2011 l’intervento chirurgico.
      Il nostro dubbio di genitori è quanta flessibilità avrà dopo l’intervento? Avrà dei dolori ricorrenti che si porterà dietro per tutta la vita? o potrà condurre una vita normale come tutte le altre ragazze? Potrà ballare, muoversi e fare tutto quello che fino ad adesso putroppo ha dovuto limitare portando il corsetto lionese per circa 20 ore al giorno.
      Ti ringrazio se mi puoi inviare una risposta.
      Elisabetta

      • Lucia ha detto:

        Ciao Elisabetta,sono capitata per sbaglio su questo forum. Ho 29 anni e nel 2007 sono stata operata di scoliosi dal Proff. Balsano. Posso garantirti che l’intervento non è una passeggiata, è durato circa 8 ore e mezza, ma i risultati poi ci sono. Ho avuto un visibile miglioramento estetico e mi è stato detto che in questo modo ho fermato ogni possibile peggioramento della colonna. Il post intervento è duro ma il Dott. Balsano mi ha messo in piedi dopo 2 gg. e il 4° giorno dopo l’intervento mi ha mandata a casa.
        Non Pensare che poi i problemi siano scomparsi del tutto: sono seguita regolarmente da un centro di fisioterapia,dove svolgo sedute di RPG ossia Rieducazione Posturale. Il dolore viene e va, soprattutto con il tempo piovoso o umido e freddo. Però se tornassi indietro la rifarei perchè almeno sono sicura di non peggiorare e di aver allineato il più possibile la colonna che in fin dei conti mi sostiene.
        Se hai bisogno di altre informazioni,contattami.
        Ciao e in bocca al lupo!!

        • paola campelli ha detto:

          ciao sono Paola, una sign. di 49 anni sono in lista x un appunt con il dott. balsano,io sono di Roma (anche a me è stato proposto l’interv.) ho avuto busti e gessi sin da bambina mai avrei pensato che dopo tutto il sacrificio fatto la mia colonna cedesse,si perche da circa 4 anni la mia scoliosi è aumentata,il gibbo si è fatto molto evidente ed i dolori sono veramente tosti,devo ammettere che ho veramente tanta paura,non sò cosa aspettarmi..volevo chiederti, quali sono le cose a cui non pensavi di andare incontro e che invece hai dovuto riscontrare?la quotidianità si recupera?lo sport con piegamenti è permesso?e soprattutto ti hanno parlato di rischi post operatori come il poter finire su una sedia a rotelle.Grazie infinite ciao Paola

        • Perla ha detto:

          ciao Lucia, io sono capitata quì perchè sto cercando più informazioni possibili sull’operazione, credo che sia arrivato per me il momento di sottopormici dopo averla rimandata ormai 10 anni fa, per i motivi ovvi che tutt’ora non mi fanno dormire e perchè in fin dei conti il dolore è sempre stato poco…comunque quello che volevo chiederti era, ora dopo l’operazione, dopo un pò di anni, puoi fare attività fisiche?tipo io ballo, mi piace molto e vorrei capire da chi ha già superato tutto se poi potrebbe essere possibile per me ricominciare a farlo…Grazie mille per l’attenzione

        • Ciao Io sono una ragazza di 29anni e ho appena fato la radiografia della colonna ho la scoliosi con doppia curvatura va bea 43 gradi ,volevo chiede ma secondo te mi devo operare ..Io ho dei dolori pazzeschi alla schiena e torace

    • marta denis ha detto:

      Mia nipote deve essere operata a Balgrist il6 febbraio dal Dr Min veramente ho tanta paura ha solo 13 anni come sara il post operatorio?

  8. simona ha detto:

    ciao a tutti,mi chiamo Simona e ho 29 anni,nel 1999 sono stata operata per scoliosi al Gaslini di Genova.Vorrei rincuorare tutti e dirvi che questo intervento,se pur difficile e lento nei recuperi,ne vale assolutamente la pena!Io tornando indietro rifarei la mia scelta nello stesso modo.sono cresciuta di 7 cm e ho smesso di vedermi come un mostro.Vado fiera della mia cicatrice e anche se soffro un po’col cambiamento del tempo ho una vita normalissima solo con qualche accorgimento in piu’ delle ragazze della mia eta’.sono sempre andata a ballare,porto i tacchi ,guido la macchina e faccio nuoto!

  9. Marcella ha detto:

    buongiorno a tutti,a 11 anni mi trovarono una scoliosi di 32 gradi,per ben sei anni o portato il busto…ora ho 24 anni e mi sono ritrovata con una scoliosi di 42 gradi,l’ortopedico,mi ha messo in lista d’attesa per l’operazione,ho un pò di ansia al pensiero di subire un intervento così delicato,e anche un pò di paura..qualcuno di voi è stato operato di scoliosi al policlinico sant’elena di Quartu Sant’Elena,provincia di Cagliari?grazie..

    • ciao a tutti! ciao Marcella! io sono di Quartu e ho una bella scoliosi di 54° . ho iniziato a curvarmi da quando ne avevo circa 12. ora ne ho 24.
      anche io, a causa dei dolori forti, delle emicranie, malesseri e disguidi e disagi vari, decisi per l’operazione. ho detto “basta! adesso mi faccio mettere sotto i ferri!”.
      e, forse merito di Dio, è arrivata una persona che sta studiando una metodologia che si chiama Mezieres.
      tecnica tutta francese in cui NON si ricorre al bisturi ma che ha la capacità di riportare la tua colonna dritta come prima.
      è un’innovazione qui in Italia. pensa poi in Sardegna! io a metà ottobre partirò a Roma per la visita col professor Jean Marc Cittone che mi farà sapere quando inizierò la terapia.
      vi lascio il link del sito
      un abbraccio e tanta fortuna a noi “scoliosini”
      http://www.jmc-formations.it/Metodo.asp

      • debby ha detto:

        ciao Nippy…sono molto interessata a questa cura senza intervento anche se non so sia attuabile nel mio caso avendo una scoliosi molto grave, quasi il doppio della tua e avendo ormai quasi 23 anni…sai darmi altra informazioni su corsi,costi e luoghi in cui è attuabile questa tecnica innovativa?preferirei evitare l’intervento dato che non ho dolori di alcun tipo per ora ma credo non sia più possibile perchè ormai le ho davvero provate tutte con scarsi risultati….grazie mille debby…ah se riesci a darmi il contatto di questo professore mi faresti un enorme favore,,,ciaooo

    • pamela ha detto:

      Ciao Marcella anche io sono di Quartu e devo subire un intervento per la scoliosi e pure per una spondilolistesi a Quartu pure io. Come ti sei trovata?! dammi un pò di informazioni perchè sono molto spaventata per ciò che mi aspetta. grazie in anticipo

      • giovanni m ha detto:

        Ciao Pamela anche io sono sardo e sono in lista per essere operato a Cagliari dal Dott P Paolo Mura per una bruta scoliosi, vorrei sapere le tue inpressioni ,sei stata gia operata? Da chi?Nel attesa ti ringrazio anticipatamente.Ps*Se ti va scrivi a giomel80@libero.it

    • giovanni m ha detto:

      Ciao Marcella anche io sono sardo e sono in lista per essere operato a una bruta scoliosi di 63 gradi dal dott P.Paolo Mura,vorrei avere se non ti dispiace informazioni sul intervento.Se il chirurgo e lo stesso come ti sei trovata con lui?Come e andato il post operatorio? ti ringrazio anticipatamente,ciao!! Ps* Se vuoi puoi scrivermi a giomel80@libero.it

  10. Elena ha detto:

    Salve, mi kiamo Elena, volevo raccontare la mia esperienza….Oggi ho 32 anni, all’eta’ di 5 anni mi è stata diagnosticata una scoliosi dorsale destro-convessa da li’ è cominciato il mio lungo calvario.. Ricoverata presso il Policlinico di Napoli, ho portato per circa 7 anni corsetti e gessi senza ottenere alcun risultato positivo..Tramite parenti mi fu consigliato di effettuare una visita presso l’ospedale Bambin Gesu’ di Palidoro (Roma). La scoliosi ormai aveva raggiunto una curva di circa 110° quindi mi fu detto di effettuare immediatamente l’intervento chirurgico…Fu stabilita cosi la data dell’intervento…Nell’ Ottobre del 1990 fui ricoverata presso l’ospedale di Palidoro…dopo un periodo di trazione, mi fu effettuato un intervento in cui mi fu asportata una costola per bilanciare la colonna dopo un po’ il secondo intervento durato circa 10 ore in cui mi fu inserita una barra per correggere la scoliosi.Da allora la mia vita è cambiata totalmente, ringrazio ancora oggi tutta l’equipe dell’ Ospedale di Palidoro….Svolgo una vita normalissima, ho sempre praticato acqua-gym e faccio ogni tipo di movimento in assoluta liberta’…mai accusato dolori alla colonna…Un abbraccio a tutti Voi e forza e coraggio che tutto passa…A presto, Elena !!!

    • marina ha detto:

      Appena puoi ci potresti contattare vorremo informazioni sù questo ospedale in cui sei stata operata . Grazie.!

    • debby ha detto:

      Ciao elena…sono molto sollevata dal sentire la tua esperienza positiva…mi daresti la tua mail? così posso farti un pò di domande… Mi torvo in una situazione simile alla tua quindi credo che il mio ipotetico intervento potrebbe essere qualcosa di di simile.

      Grazie mille, il mio indirizzo mail è irene.grigoli@homtail.it

  11. paola ha detto:

    per elisabetta
    scusa il ritardo delle mie risposte non ti nascondo che l’intervento è un grande passo, la convalescenza sarà lunga sopratutto per i primi mesi ma vedrete subito grandi risultati nei movimenti, nella flessibilità, e nelle vari posizioni che forse ora non può assumere data la scoliosi.Noi siamo molto soddisfatti a distanza di 1 anno le visite di controllo sono state sempre positive.Mia figlia conduce una vita normalissima in ogni ambito: scuola, discoteca, amici, vacanze o gite varie. A volte si lamenta di qualche dolore o rigidità della schiena, ma data la sua giovane età trova sempre una soluzione. Con il cuore di madre ti consiglio con forza di fare l’intervento anche se hai qualche dubbio perchè la vita di tua figlia migliorerà sicuramente. Spero di esserti stata d’aiuto e ti auguro un grande in bocca al lupo! sarei contenta se mi farai sapere come va!CIAO

    • ELISABETTA ha detto:

      Ciao Paola, ringrazio te e tutti gli altri che gentilmente mi hanno scritto aiutandomi con la loro esperienza. Ieri abbiamo effettuato la visita definitiva e siccome mia figlia Chiara è peggiorata (49° curva dorsale 31° curva lombare) abbiamo deciso di procedere con la programmazione dell’intervento che dovrebbe avvenire a marzo prossimo.
      Ho solo un piccolo dubbio che vorrei porre a tutti voi che leggete: Chiara ha 13 anni ed è ancora in fase di crescita, non ha sviluppato. Facendo l’intervento quindi mettendo delle staffe di tatanio alla colonna bloccandola, questa non potrà più crescere in altezza? E’ vero che recupererà dei cm in allungamento ma non si cresce fino allo sviluppo? Vi abbraccio tutti quanti e grazie per il sostegno.
      Elisabetta

  12. paola ha detto:

    ciao elisabetta
    mia filglia (anche lei si chiama chiara) ha 20 viti e placche dai controlli rx si vedono benissimo ma è riuscita in questi mesi ad allungarsi ancora e quindi la sua altezza è aumentata con mia grande gioia perche pensavo che non fosse possibile. Da tre mesi fa nuoto con un bravissimo allenatore e la sua schiena è molto meno rigida e i dolori si sono ridotti notevolmente. Siamo andati a sciare una settimana e non ha avuto nessun problema è riuscita a stare con i sci ai piedi tt il giorno. Ti assicuro che secondo me con l’intervento fate la cosa migliore,
    ti rinnovo i miei più cari saluti a te e la tua famiglia aspetto con vero piacere nuove notizie (sicuramente belle!) ciao

  13. Ho 56 anni e una scoliosi cifosi lordosi a s italica, lombare 40 cobb e dorsale con gibbo di 90 cobb. Sto cercando un cnetro in Italia o all’estero dove fare l’intervento chirurgico , visto che si aggrava di un cm l’anno. Chi può indicarmi a chi rivolgermi?
    grazie a tutti maria

    • Elisabetta ha detto:

      Ciao Maria mia figlia Chiara verrà operata il 28 febbraio prossimo al Bambin Gesù di Palidoro (vicino Roma) li c’è il dr. La Rosa e la sua equipe che seguono queste problematiche ed operano che io sappia adolescenti però potresti anche provare a rivolgerti a lui (lo trovi sul sito del Bambin Gesù) perchè ha molta esperienza e magari opera anche gli adulti.
      Ti consigliere inoltre il Policlinico Agostino Gemelli: li è stata operata mia zia che è venuta dalla puglia per fare questo intervento alla colonna vertebrale, lei non aveva scoliosi ma delle stenosi….e non poteva più camminare perchè le si bloccavano le gambe. Ora sta bene, cammina e fa una vita regolare.
      In bocca al lupo.
      elisabetta

  14. maria ha detto:

    salve mi kiamo maria o 23 anni a l’eta’di 13 anni o scoperto di avere la scoliosi nn so come si kiama perke’i miei genitori nn mi anno curata praticamente guardandomi la vita allo spekkio sono spostata piu’a sinistra e nn sono al centro volevo kiedere se si puo’fare un intervento per riavere la mia postura al centro e se costa e anke ke rischi ci sono all’intervento..aiutatemi vi prego

    • salve mi chiamo maria o 25 anni da molto piccola o scoperto di avere la scoliosi purtroppo non sono stata curata da nessuno o fatto solo un pò di ginnastica correttiva ma senza conclusione…..oro o un grande mal dischiene insopportabile e cosi una settimana fa o rifatto le radiografie con il risultato di rotoscoliosi sinistra convessa ad ampio raggio.ridotto in ampiezza lo spazio discale L5-S1. cosi o consultato un ortopedico dicendo che non e molto grave ma neanche da sottovalutare,mi a consigliato di fare ginnastica correttiva ma io non sono proprio convinta.sono confusa non so che fare se qualche ortopedico legge il mio messaggio e mi contatta mi fa un grandissimo piacere in attessa grazie a tutti

  15. sonia ha detto:

    salve a tutti,io ho 35 anni e dovrei fare un intervento alla zona lombare di placche,causa spondilosi,stenosi e vecchie ernie discali operate due volte,vorrei sapere se qualcuno di voi ha sentito parlare del centro di savona di chirurgia vertebrale OSPEDALE PIETRA LIGURE,siccome è una decisione difficile dovendomi spostare dalla puglia con molte difficoltà,vorrei sapere se ne vale la pena,grazie.

  16. ciao a tutti mi chiamo alessia e ho 12 anni io a 10 anni ho scoperto di avere due scoliosi una di 35 gradi e quella sotto di 28 gradi ho portato il gesso per 2 mesi e poi adesso porto il corsetto e adesso la scoliosi si è ridotta quella sopra e di 30 gradi quella sotto di 23 e il dottore mi ha detto che se non voglio portare il corsetto dovrei fare un operazione (ma io non voglio farla!!) però per curiosità vorrei sapere per chi ha già fatto un operazione per scoliosi se dopo si può ritornare a ballare a camminare correre….ecc. ecc. non è che a fine operazione magari per una cosa che sbagliano rischio di rimanere paralizzata?????
    PERFAVOREEEE RISPONDETEMI CIAOOOOOOOOO!!

    • Elisabetta ha detto:

      Ciao Alessia, mia figlia Chiara è stata operata il 28 febbraio al Bambin Gesù di Palidoro. L’invervento è andato benissimo e sono state portate quasi a zero le due curve che aveva di 49° e 31° Anche noi ci siamo accorti del problema all’età di circa 10 anni. Da allora lei ha sempre fatto dei gessi e portato il corsetto. Nella stragrande maggioranza delle ragazze che porta il corsetto costantemente tutte le ore che il medico suggerisce, ci sono dei miglioramenti e non bisogna ricorrere all’intervento. In una piccolissima percentuale il corsetto non ha effetto e quindi la schiena continua a peggiorare e l’intervento è quasi inevitabile. Da mamma di consiglierei di fare il sacrificio e portare il tuo corsetto con constanza. Se riesci a non peggiorare e superare la fase di sviluppo critica in cui ti trovi, allora scongiuri l’operazione che ti assicuro non è una passeggiata.
      In ogni caso voglio tranquillizzarti, Chiara ora a distanza di 6 mesi dall’intervento è una ragazza di 13 e mezzo come tuttte le altre, corre, esce con le amiche, va al mare e frequenta un corso di nuoto. Fai attenzione prima di prendere una qualsiasi decisione accertati di metterti nelle mani di persone competenti.
      Un abbraccio.
      Elisabetta

    • Fatima ha detto:

      ciao Alessia… ho 21 anni e all’età di 14 sono stata operata ad una doppia scoliosi a livello lombare e dorsale…
      Non posso negare che il recupero sia stato molto lento… ma credimi ne vale la pena…
      Il consiglio che posso darti è di farti operare.
      Ci vorrà del tempo ma potrai condurre la vita che ogni ragazza della tua età conduce.
      Ci vuole tanto coraggio e tanta forza psicologica. Non è un intervento semplice, ma può cambiarti la vita.
      Dovrai costantemente fare attività fisica perchè appena ti fermi inizi ad avere fastidio e rigidità alla schiena. Il nuoto è lo sport che meglio ti fa convivere con una schiena come la nostra.
      Ti ripeto sono passati 7 anni dalla mia operazione, e sicuramente sono stati fatti molti miglioramenti nel campo di questo tipo di interventi. il recupero è più veloce e anche le cicatrici più piccole rispetto a quando sono stata operata io.
      Se posso consigliarti mi sono affidata completamento al prof. Logroscino del policlinico A.Gemelli di Roma è una persona molto in gamba abituato a questo tipo di operazioni. Anche il reparo è molto accogliente pur essendo un reparto di ospedale.
      Ci potrebbero essere dei momenti che ti prende lo sconforto, che pensi ma perchè proprio a me, ma appena inizi a conviverci lo vivrai come un passo importante della tua vita, una scelta che se pur difficile ti ha cambiato la vita.
      Alla fine andrai anche fiera della tua cicatrice =)
      Ti auguro tutto il meglio.
      Un abbraccio
      Fatima =)

  17. Sabrina ha detto:

    Ciao a tutti..cercavo notizie sull’ intervento per la scoliosi e ho trovato voi!
    Mi chiamo Sabrina e mia figlia Gaia ha una grave scoliosi..l’ anno scorso a ottobre era di 46°..oggi ho ritirato i raggi fatti appositamente di controllo e abbiamo scoperto che nonostante indossasse quasi 24 ore su 24 il corsetto e seguisse lezioni di ginnastica correttiva, la scoliosi è peggiorata molto! Non sò dirvi i gradi, abbiamo appuntamento col professore che ci segue il 20 ottobre. Sarà quasi sicura l’ operazione! Ammetto che leggervi un po’ mi ha rincuorata, anche se preferirei di gran lunga dover subire io l’ intervento, piuttosto che mia figlia. Immagino sia stato così per tutti voi. Mi domandavo se voi mi consigliate, essendo di Genova, l’ ospedale Gaslini. E’ un ospedale rinomato, ma si cerca sempre il meglio per i propri figli e nulla in questi casi sembra mai esserlo! E poi volevo chiedere a chi ha parlato di dolori con cambio del tempo e umidità, se questi dolori li avevate già prima dell’ operazione o se sono comparsi dopo. Gaia normalmente non ha male alla schiena, solo la rigidità normale che purtroppo colpisce. Un grazie di cuore in anticipo e faccio a tutti infiniti auguri perchè ogni vostro problema si risolva!
    Sabrina

    • Stefano ha detto:

      Ciao Sabrina, abbiamo scritto già altre volte su questo argomento ma fa sempre bene “rinfrescare” le proprie esperienze ed elencare la propria situazione per non scordarci mai di quanto siamo stati “fortunati” nell’affrontare difficili situazioni con ottimi risultati ottenuti… quindi mi aggancio al tuo post per scrivere la nostra esperienza.
      Allora, evito la premessa sulla cronistoria perchè chi più chi meno ha la sua storia ma il punto non è il passato ma il futuro cioè l’OPERAZIONE !!!
      Finchè abbiamo a che fare con busti, gessi e corsetti ci sembra che la situazione non sia impossibile ma con franchezza affermo che i nostri 3 anni e mezzo passati con queste tecniche non sono stati uno scherzo se poi la ragazza porta i supporti 18-20 ore al giorno come nostra figlia… anche la vita quotidiana non è facile…
      Quindi dopo questa piccola premessa che ognuno di noi ha nella sua storia, arriviamo a parlare dell’operazione. Nostra figlia Chiara è stata operata il 28.02.2011 al Bambin Gesù di Palidoro (Roma) dal Prof. La Rosa, dottore che consigliamo vivamente a chiunque !!!
      Ricovero ed intervento svolto in struttura pubblica, appunto al Bambin Gesù di Palidoro (Roma).
      I primi 15-20 giorni dopo l’intervento… “molto difficili” per via dei dolori… ma stiamo parlando veramente di un lasso di tempo breve rispetto a tutto…
      Dismissioni dall’ospedale dopo 11 giorni dall’intervento ma a casa si continua a soffrire… certo letta così uno si spaventa… ma provo a farti un parallelo… se uno casca con il motorino e si frattura il femore pensi che faccia una passeggiata… no… quindi questo tipo di situazioni si possono trovare in altre casisitiche sicuramente diverse ma lo stesso impegnative…
      Qui finiscono le cose negative… dopo questi primi giorni si ricomincia a volare… una nuova vita sotto tutti gli aspetti… dopo circa 70-80 giorni la nostra Chiara ha iniziato ad andare in piscina normalmente come tutte le ragazze, dopo 3-4 mesi in vacanza al mare con l’unico problema legato al sole che vuole baciare la sua cicatrice… quindi occhio alle creme… ma vita bellissima con i vestiti più carini…
      a Settembre scuola con il suo zaino chiaramente non pieno all’inverosimile… ma portato sulle spalle e non con il carrellino… non è una sciocchezza…
      l’operazione con il post-operatorio si può ritenere conclusa al termine di 1 anno… ma tranquilli il tempo vola con grandissimi soddisfazioni!!!
      Per rispondere alla tua domanda sui dolori con il cambio del tempo o l’umidità posso dirti che non sono automatici… ma questa non è una regola per tutti… però pensaci bene, anche noi adulti abbiamo il problema della schiena, del ginocchio, della caviglia, della cervicale… e chi più ne ha più ne metta… sono si dolori ma vivibilissimi…
      Concludo con la mia opinione ma credo che possa essere anche quella di mia moglie che adesso che sto scrivendo non mi sta leggendo… l’operazione è importante ma focalizzate il tutto sul “post-operatorio”… li serve il massimo dello sforzo ed una forte unione familiare perché da li si prende la forza da trasmettere alla vostra Gaia… anche io mi sarei fatto fare l’operazione al posto di nostra figlia… ma questo non è possibile… è però possibile e compito nostro dei genitori… rendere gioiosa e passami il gioco di parole rendere “Gaia” la vita successiva all’intervento… è una nuova bellissima vita !!!

      con un grande augurio ti salutiamo, Stefano, Elisabetta e soprattutto la nostra Chiara (13 anni e mezzo)

      • Sabrina ha detto:

        Stefano, grazie di cuore!
        Sei stato gentile e diretto, due cose che ho apprezzato molto!
        Sono felicissima per Chiara!
        Grazie degli auguri e del consiglio riguardo al chirurgo!
        Un saluto a tutti voi, Sabrina

  18. Elisabetta ha detto:

    ciao, sono la mamma di una ragazza di 13 anni, una settimana fa, durante una visita con il Dott. Balsano, gli è stato consigliato di
    fare un intervento alla colonna vetebrale per una scoliosi di 55° e
    40°. Ora siamo in lista d’attesa per l’ospedale di Schio (VI),
    qualcuno ci può aiutare raccontandoci la sua esperienza pre e post
    operatoria? Grazie del vostro aiuto,siamo molto preoccupati!

    • Elisabetta ha detto:

      Ciao Elisabetta se può esserti utile dai una letta (anche se è un pò lungo) al post che ha scritto Stefano (mio marito). Abbiamo una ragazza di 13 anni che a fine febbraio scorso si è operata alla colonna con curva lombare e dorsale e come quelle di tua figlia.
      Nostra figlia è stata operata al Bambin Gesù di Palidoro (vicino Roma) dal dr. Guido La Rosa. L’intervento è durato più di 6 ore…… il post intervento non è una passeggiata ma l’esito finale ti dona tanta ma tanta felicità. Nostra figlia ora ad 8 mesi dall’intervento conduce una vita normalissima.
      Vi auguro che tutto si risolva per il meglio.
      L’Ospedal di Schio non lo conosco ovviamente però informati bene se fanno questo tipo di interventi e quanti ne fanno….. certo io ti consiglierei dove sono stata io (c’è anche annessa una struttura benefica che ospita i parenti a costi veramente irrisori…)

      Elisabetta da Roma

      • GIULIA ha detto:

        IO CONSIGLIO ESTERO BACI

        • paola ha detto:

          Posso chiederti dove ti sei operata all’estero? ho un figlio di 14 anni e siamo molto incerti se affrontare l’intervento, come suggeriscono alcuni ortopedici, oppure affrontare il sacrificio del busto, senza certezza di risultati. Stiamo cercando info su chi opera all’estero, almeno per un consulto. grazie

  19. GIULIA ha detto:

    contattatemi su facebook a giuliaveli@yahoo.it

  20. cinzia ha detto:

    salve a tutti,anche io sono qui per vari problemi alla colonna come lo scivolamento di una vertebra dorsale…ecc ecc…vorrei sapere se qualcuno di voi ha sentito parlare del dottor GIUSEPPE MAIDA di FERRARA!!!! RISPONDETEEEEE VI PREGO

  21. Sabrina ha detto:

    Noi siamo stati messi in lista al Gaslini di Genova..e ora aspettiamo che ci chiamino!
    L’ ortopedico che segue mia figlia Gaia ha detto che ci vorrà circa un anno, poi ci vorrà una lunga preparazione, fatta di moltissimi controlli, prelievi etc..l’ intervento sembra lungo parecchie ore!
    @Elisabetta, se leggi più su ci sono molti racconti di persone che hanno subito l’ intervento!
    @Giulia, posso passare anche io da te su fb? Se hai maggiori informazioni riguardanti l’ intervento..grazie comunque!
    Sabrina, mamma di Gaia..

  22. Pietro ha detto:

    Ciao a tutti. Ho 36 anni, mi chiamo Pietro.
    Vivo negli states ma sono nato e cresciuto a Roma.
    All’eta di 13 anni ho scoperto di avere una scoliosi progressiva lombare/dorsale. E’ indubbio che questa patologia ti cambia la vita.
    Ho portato busti di gesso per estati intere, inutile stare a dirvi la vergogna. Cmq all’era di 20 anni decisi di operarmi, e a quell’epoca il nome era solo 1. Elio Ascani.
    Se tornassi indietro non lo rifarei, magari oggi le tecniche come descritte nell’articolo sono differenti.
    In 15 anni 2 volte e dico 2, la barra di titani si e’ rotta, la prima volta sono tornato sotti i ferri a distanza di 4 anni, ora ho deciso che non tornero’ sotto i ferri, ho martorizzato il mio corpo abbastanza.
    Lavorando in palestra ogni tanto qualche dolorino c’e’.
    Io consiglio solo di non fermarvi al primo ‘luminare’ ma sentite 3/4 differenti persone.

    un saluto

    Pietro

    • GIULIA ha detto:

      IO MI SONO OPERATA ALL’ESTERO E NON MI SONO FERMATA AL PRIMO MEDICO
      MI SONO TROVATA BENONE PER INFO SONO QUA

    • Sabry ha detto:

      Grazie 1000 del consiglio Pietro e del racconto della tua esperienza personale.
      In bocca a l lupo per il futuro, Sabry

  23. raff ha detto:

    Ciao ragazzi,sono raff 29 anni ,ho una grave scoliosi ad s 40°gradi ,mi è stata diagnosticata a 14 anni quando mi misi il busto,purtroppo la mia famiglia non è mai stata all’altezza della situazione ,quindi non ho avuto l’appoggio sia morale che sanitario che mi spettava,riformato al militare ,fu per me un colpo di grazia ,io che sognavo di fare il poliziotto sono finito a fare il tecnico informatico,non che mi è andata male ,però,i sogni sono sogni,inoltre sono stato svantaggiato anche dalla posizione geografica dove vivevo allora ,ovvero la sicilia, il busto mi faceva male ,forse era stato fatto male ,non sò,so solo che il problema fu preso sottogamba ed io abbandonato a me stesso,bastava portare il busto fino i 19 anni e la mia vita sarebbe stata un’altra.Fortunatamente,però, non ho avuto mai dolori forti o problemi particolari,solo esteticamente a mare mi creavo qualche paranoia.Adesso vivo a Bologna ,qui mi sono informato sull’argomento, l’ospedale rizzoli sembra essere un punto d iriferimento per l’ortopedia.Da un pò di tempo a questa parte comincio ad accusare stanchezza nello stare alzato,è come se avessi un macigno da portare,è la scoliosi ,comincia a fare sul serio.Sto pensando di operarmi ,sono stanco voglio riprendermi i miei cm d’altezza heeh,consentitemi almeno di scherzare.Vorrei lasciare un messaggio a quei pochi che leggeranno questo umile commento,genitori state vicini ai vostri figli,fateli controllare spesso,parlategli spesso,ma non fateli sentire “handicappati” per dirla “grezza,non stategli col fiato sul collo”…
    La scoliosi è una malattia che varia da caso a caso ,quindi una scoliosi nella maggioranza dei pazienti può essere curata con l’amore e la costanza se ci si impegna seriamente con busto e ginnastica correttiva (il busto è molto importante la notte ,quando le ossa allungano, lo fanno la notte) .Forza ragzzi ! ciao a tutti,farò un video su youtube ,vi tengo aggiornati…Bye

    • GIULIA ha detto:

      SE VUOI INFO SCRIVIMI A giuliaveli@yahoo.it VALIDO ANCHE PER FB
      GIULIA

    • Sabry ha detto:

      Raff GRAZIE sei stato molto gentile e carino!!!
      Eh si l’ affetto fà tanto..ma ci vogliono soprattutto le cure giuste ad affiancarlo perchè l’ amore è importante ma certe cose non le risolve!
      Spero con tutto il cuore che la tua situazione si sistemi, con o senza operazione!
      E poi la vita ti sorriderà!!
      Un abbraccio..mi auguro che un poco del mio affetto ti faccia piacere, Sabry

  24. Ciao, sono Caterina da Palermo, ho 20anni . All’età di 11 anni ho portato il busto x circa 3 anni. Adesso lavorando come commessa sto diverse ore in piedi e diverse volte ho problemi alla schiena e pure alla cervicale. da poco ho fatto una radiografia alla colonna vertebrale e ho una scoliosi di 20° . alcuni dottori mi hanno consigliato l’operazione. che devo fare??
    da piccola quando portavo il busto, è migliorata di poco la mia colonna vertebrale, adesso il dottore mi ha detto ke ormai l’unica cosa è l’operazione perchè le mie osse sono ormai formate. vorrei ascoltare altri medici!! ma quà a Palermo ??? buuu
    in molti dei vostri commenti ho letto ROMA al Bambin Gesù. consigliatemii. Aspetto vostre risposte. grazie.

    • GIULIA ha detto:

      IO SONO STATA OPERATA ALL’ESTERO
      PER INFORMAZIONI giuliaveli@yahoo.it ANCHE PER FB

    • Elisabetta ha detto:

      Ciao Caterina, noi siamo stati seguiti dal Dott, Guido La Rosa (Bambin Gesù di Roma – Palidoro) per tutto il nostro percorso riguardante nostra figlia Chiara (puoi anche leggere sopra alcune righe che abbiamo scritto in risposta ad altri post), dai busti, all’operazione alla grande ripresa.
      Se vuoi info più dettagliate e/o consigli specifici indicaci pure la tua e-mail che ti inviamo i riferimenti…

      ciao Elisabetta

      • Sabry ha detto:

        Ciao! Come prosegue con Chiara?
        Siete il mio punto di riferimento..
        Noi siamo in attesa di iniziare i controlli pre-intervento!
        A fine febbraio a Gaia sarà tolto l’ apparecchio fisso ai denti e poi inizieremo con la risonanza magnetica..
        Io ho sempre in testa una domanda che mi assilla..ma possibile che ci vogliano un anno di esami prima dell’ operazione? Cosa devono fare??
        Per ora sò della risonanza e poi mi hanno detto che devono controllare il cuore..quello mi spaventa un po’..col sondino..ma non riesco proprio a trovare l’ elenco completo delle visite da fare..
        Spero di non stressarvi..perdonate la mia ansia!
        Buona giornata a tutti e un bacino a Chiara.
        Sabry
        P.S. ogni tanto passo a rileggermi le parole di tuo marito Stefano per tirarmi su e ricaricarmi..ma è ancora lunga, è ancora tutto da cominciare..

        • Elisabetta ha detto:

          Ciao Sabrina il 28 febbraio è un anno che Chiara ha subito l’intervento. Sta benissimo, va in palestra, esce con gli amici insomma finalmente fa una vita normale… Anche lei prima dell’intervento ha dovuto fare dei controlli: ha tolto anche lei l’apparecchio ai denti, ha fatto la risonanza però pochi giorni prima dell’intervento non un anno prima! Ha fatto le lastre ed i depositi di sangue per utilizzarli durante e dopo l’intervento. Per il cuore ha fatto un elettrocardiogramma…. però ogni Ospedale ha il suo iter…. In quale ospedale andrete a fare l’intervento? Cercate di rimanere calmi e sereni cosi di trasmetterlo a Gaia…. è importante arrivare al momento cruciale con serenità e determinazione guardando al futuro che ci riserverà tanta gioia. Vi mando un abbraccio virtuale. Elisabetta

          • Sabry ha detto:

            Un bacio a Chiara! Sono notizie splendide e confortanti per noi che dobbiamo ancora iniziare tutto!
            L’ intervento sarà al Gaslini di Genova. Qui al primo posto hanno messo la risonanza magnetica. Per il cuore vogliono fare il controllo col sondino, perdonami, ma non mi sò spiegare bene, comunque devono controllare se c’ è il buchino e se c’ è devono intervenire per chiuderlo.
            Hanno detto che i controlli pre intervento durano un anno ma a me e mio marito sembra davvero molto lunga la cosa..certo se servono, ci mancherebbe, quello che interessa a noi è che tutto vada bene e che Gaia abbia poi una vita normale e serena!!!
            Un forte abbraccio anche a tutti voi! Sabrina

        • Miki ha detto:

          Ciao mi chiamo mikela giovedì mi ricoverano al gaslini a Genova x la famosa visita al cuore più altre visite tra 4 5 mesi avró finalmente l’intervento anche se ho un pó di paura se vuoi ci possiamo tenere in contatto a che punto è tua figlia? Io ho 18 anni e spero di fare più veloce possibile e togliermi questo pensiero non ne posso più

          • Sabry ha detto:

            Cara Michela, perdonami, ti leggo solo adesso.
            Noi come ho scritto all’ altra Michela, non siamo andate molto avanti..
            Mi fa piacere sapere da te se hai fatto la visita al cuore e se pure tu hai da fare l’ anno di preparazione.
            Che medico ti segue?
            Noi per ora abbiamo fatto la risonanza magnetica, i raggi X, gli esami del sangue e delle urine. Abbiamo anche fatto la visita dalla pneumologa. Ci toccava anche l’ elettrocardiogramma, ma forse non era libera la stanza, non ho capito bene..
            Ci segue il Dott. Becchetti.
            Fammi avere tue notizie e mi fa piacere tenerci in contatto!
            In bocca al lupo e ti capisco, è complicato, ma cerca di trovare la giusta serenità!! Un bacino, Sabrina.

            • Ciao cara, di ho fatto la visita avevo molta paura ma alla fine non è stato nulla xk t stordiscono con il calmante e quindi io nn capivo nulla è stata una cosa velocissima e soprattutto INDOLORE k è la cosa più importante:) finalmente ho finito le visite ma ora sto aspettando k mi chiamino x l’intervento ho fatto elettrocardiogramma la transeofagea(visita al cuore) le 5 o 6 ora non mi ricordo bene autodonazioni di sangue e la risonanza k è stata la prima visita che ho fatto. Mi segue il dott.Andaloro ti lascio la mia mail pinguorso@live.itse ti va scrivimi mi sembra d averti detto tutte le visite anke io nn ero riuscita a trovare una lista degli esami k dovevo fare li ho scoperti andando avanti… Un abbraccio grande

              • Ciao Miki carissima….ti ho scritto in privato!
                Spero ti arrivi, comunque noi siamo sempre in attesa che ci chiamino per proseguire la preparazione…grazie delle informazioni!
                Un bacio e buon proseguimento per tutto 🙂
                Fammi sapere se ti è arrivata la mail e sentiamoci quando vuoi! Ti abbraccio anche io forte forte!!

  25. michele pin ha detto:

    salve a tutti, sono Michele e mia figlia di 13 anni probabilmente verrà operata alla schiena ma non in Italia dove ti aprono la schiena e ci metti un pezzo a recuperare e poi comunque la tua schiena rimane in parte rigida, ma andremo in una delle seguenti due cliniche (dobbiamo ancora decidere) la prima clinica la BALGRIST a Zurigo dove il Dott. MIN un luminare dell’operazione chirurgica al rachide la inciderà sul fianco sx (10 cm) e le inserirà in L1 L2 e L3 (se non erro) tre placche al titanio (ha una curvatura lombare di quasi 40 gradi e dorsale di 26) che non limiteranno per nulla la mobilità e le consentirà di radrizzare la schiena sia sopra che sotto, dopo 2 giorni camminerà da sola e dopo 5 tutti a casa. Dovrà solamente rimanere 3 mesi senza giocare la sua amatissima volley e dopo, tutto come prima. Stessa cosa fanno presso la clinica del Dott. HARMS in Germania (sopra Stoccarda) anche se siamo ancora in attesa di una diagnosi da parte del medico al quale abbiamo trasmesso tutte le lastre. Mi chiedo, arrivando al dunque, perchè in Italia non fanno queste operazioni? è da più di 20 anni che le fanno in questi due paesi con risultati sorprendenti, Perchè qua in Italia continuano a far portare degli inutili busti ai nostri figli. Il medico Svizzero mi ha detto che da loro non vengono più utilizzati da più di 10 anni e che l’operazione è l’unica che garantisce una vita ed un futuro a questi giovani. Purtroppo in Svizzera l’operazione costa ed è quasi per intero a carico nostro mentre in Germania essendo Comunità Europea l’ASL dovrebbe garantire quasi in toto la spesa. Cocludo che a costo di fare un mutuo, mia flglia verrà operata in uno di questi due posti. Con la presente non intendo offendere nessuno anzi, dare un utile consiglio a chi deve ancora decidere. Un bacio

    • GIULIA ha detto:

      anche io ho fatto quel tipo di intervento ed anche io all’estero Francia Marsiglia con Mod E112
      e tutto benone contattami pure al giuliaveli@yahoo.it (anche per facebook o al 377 9876919
      Giulia
      ps non sono per niente rigida, a quella EQUIPE DEVO LA VITA E POSSO FARE TUTTO

    • Elisabetta ha detto:

      Salve Michele ho letto con interesse il suo messaggio, noi abbiamo già fatto operare nostra figlia lo scorso anno, però mi interesserebbe capire come vi è stato prospettato questo intervento in Svizzera o in Germania.
      Le tre placche che inserirà in L1 L2 e L3 lasciano poi tutta la colonna libera? E’ sufficiente mettere le placche solo in quei 3 punti per garantire il raddrizzamento delle curve?
      A quanti gradi pensano di poter portare le curve?
      La ringrazio.
      Elisabetta

      • GIULIA ha detto:

        ELISABETTA
        IO LA TECNICA SVIZZERA E TEDESCA L’HO FATTA 13 ANNI FA IN FRANCIA
        E FACCIO TUTTO
        GIULIA
        giuliaveli@yahoo.it

        • michele pin ha detto:

          ciao elisabetta, ho parlato, nsieme a mia moglie, con il professore MIN Khan della clinica BALGRIST di Zurigo (lui è orientale e svizzero di adozione ed è il primario dell’ortopedia) e mi ha fatto vedere la lastra di una rgazzina operata il giorno prima, be la curva, anzi le curve erano quasi dritte perchè inserendo le placche sulle lombari si raddrizza anche la parte sopra. Tieni presente che sto parlando di curve lombari che vanno dai 40 ai 50 gradi e dorsali sui 25, ma sicuramente opera anche per gradi superiori. La visita ci è costata comprese le lastre 650 euro e ne vale la pena, purtroppo la spesa poi è di circa 40 mila euro e stiamo decidendo. Ascolta anche Giulia che ti ha scritto e guarda su internet anche il Dott. harms che ha una clinica in germania e so che tra paesi cee non si paga nulal o poco. ciao

        • Elisabetta ha detto:

          Ciao Giulia quindi tu sei stata operata 13 anni fa con il metodo che mi ha descritto Michele? Non hai delle barre in titanio ma delle placche che ti bloccano solo L1 L2 L3? e sei riuscita a correggere anche la curva dorsale? Sono contenta per te che riesci a fare tutto ed hai trovato la via giusta…. purtroppo ho conosciuto tanta gente che in buona fede ha messo le proprie figlie in mani di persone incompetenti specialmente al sud Italia.
          Comunque anche mia figlia ad un anno dall’intervento fa tutto: nuoto, palestra, balla e quant’altro….. spero continui cosi e non abbia mai dolori.
          Un saluto.
          Elisabetta

          • GIULIA ha detto:

            Grazie Elisabetta
            Si io ho placche da D5 a L4 e tutto bene (correzione ottima)
            salutoni Giulia

  26. Michela ha detto:

    Ciao, io sono Michela. Mio figlio di 17 anni ha una scoliosi dorsale destro-convessa che abbiamo scoperto all’eta di 5 anni e mezzo. Oggi purtroppo dopo gessi e corsetti ha raggiunto ben quasi 80*. Siamo andati a fare una visita con un chirurgo che opera al Gaslini, ci ha detto che deve fare l’intervento e che ci vorrà circa un anno per fare tutti i controlli necessari. Io volevo chiedere a SABRINA che tipo di intervento dovrà fare sua figlia, perché a noi ha detto per via anteriore e poi posteriore, perché data la gravita’ della curva l’intervento posteriore non lo raddrizzerebbe più di tanto. Abbiamo fatto anche una visita al Rizzoli a Bologna e li ci hanno detto che faranno l’intervento per via posteriore, ma prima devono fargli un esame ingessandolo per vedere quanto le sua ossa sono ancora elastiche. Se risultassero poco elastiche dovrebbe fare un mese in ospedale con la Halo trazione per tirargli la colonna, in modo da poter riuscire durante l’intervento a raddrizzare il più possibile la curva. Non so cosa pensare e cosa fare, l’intervento per via anteriore mi spaventa, ma credo di aver capito che e’ quello che potrebbe raddrizzargli meglio la colonna. Comunque trovo sia confortante leggere di altre persone che hanno i tuoi stessi problemi, ti aiuta a non sertirti solo e a tirarti su.
    Ciao a tutti
    Michela

    • michele pin ha detto:

      ciao michela prova in Svizzera dove sono stato io per mia figlia e dove sicuramente la porterò ad operare anche se pago circa 40 mila euro, comunque la visita l’abbiamo fatta lo scorso 27 gennaio presso la clinica Balgrist di Zurigo il medico è il Dott. KAN MIN (di origini asiatiche ed è il direttore dell’ortopedia, la visita con le radiografie costa circa 650 euro) Merita!!! L’indirizzo esatto è http://www.balgrist.ch lo trovi anche cliccando semplicemente Balgrist clinik su internet, se vuoi il medico che ha visitato mia figlia scrivi una mail a Ivana.Rasevic@balgrist.ch che è l’assitente del dott. Khan che parla sufficentemente l’italiano. Le scrivi una e-mail ti risponderà, sempre in italiano, fissandoti un appuntamento comprensivo anche delle lastre. Noi stiamo decidendo, la nostra usl ci passa 10 mila euro non essendo la Svizzera in comunità europea ed il resto lo puoi scaricare sul 730 recuperando il 19%, ma per i figli questo ed altro, io sono in contatto con una ragazza che è stata operata alla Balgrist ed è come hanno detto a noi, piccola incisione sul fianco (se la scoliosi è anche lombare) dopo due gg ti mettono in piedi ed il 5° gg sei a casa. Dopo tre mesi di tranquillità tuo figlio può tornare a fare quello che faceva prima. Ho visto io stesso le lastre di una ragazzina operata il giorno prima, le hanno inserito tre placche di titanio sulle L1-2-3 e facendo così si è raddrizzata anche la parte superiore, in Italia non sanno neppure cosa sia questa operazione, purtroppo. Un saluto Michele.

      • GIULIA ha detto:

        MICHELE HAI VISTO LA MIA MAIL DEL 19 FEB?
        SE HAI BISOGNO
        GIULIA
        giuliaveli@yahoo.it

        • michele pin ha detto:

          si Giulia l’ho letta con piacere, è un sistema diverso da quello utilizzato in Svizzera, più invasivo e che ha bisogno di più sacrificio. Questo non significa che non sia il migliore, tante volte la via più lunga diventa poi la più facile da intraprendere, stiamo valutando. Un abbraccio

          • GIULIA ha detto:

            GRAZIE MILLE MICHELE,
            SE HAI BISOGNO SONO QUA
            SALUTONI GIULIA
            giuliaveli@yahoo.it

            PS è UN METODO SICURAMENTE EFFICACE CHE LA’ APPLICANO IN CASI DI SCOLIOSI ANCHE PER BIMBI A PARTIRE DA 2 ANNI SI ETA’ PERCHE’ CALCOLANO
            LO SPAZIO DI CRESCITA AL MOMENTO DELL’INSERIMENTO DEL MATERIALE,
            IL TUTTO SENZA PROBLEMI

      • Nino ha detto:

        Ciao Michele, sono il papà di una ragazza di 18 anni e siamo più o meno nella tua stessa situazione. Ho letto con attenzione i tuoi post, mi piacerebbe conoscere gli eventuali sviluppi della tua esperienza. Grazie

        • GIULIA ha detto:

          io sono stata operata con successo in Francia
          per informazioni : giuliaveli@yahoo.it

        • michele pin ha detto:

          ciao Nino, ho letto ora quanto hai scritto, al momento siamo in contatto anche con il prof. Jurgen Harms che opera ad Heidemberg in Germania presso la clinica Ethianum (juergen.harms@ethianum.de) ed è uno dei massimie sperti inq uesto campo addirittura quello che ha portato delle utili innovazioni all’operazione così detta laterale, molto meno invasiva. Comunque a differenza di Zurigo qua l’Usl passa l’80% della spesa essendo comunità europea e quindi probabilmente faremo oerare ns figlia presso quel centro. La spesa è simile a quella Svizzera ma proprio per i rimborsi per chi non ha tante possibilità economiche è un buon vantaggio. Comunque 4 ore di operazione, max 12 gg di ricovero, tre mesi senza attività fisica e senza gesso busti od altro e poi piano pio si riprende. Un saluto appena ho altre notizie ti informo.

          • Nino ha detto:

            Grazie per avermi risposto, vi faccio i miei migliori auguri, tienimi informato. Un grazie anche a Giulia. Ciao.

      • Chiara ha detto:

        Salve,
        Potrei sapere com è andato poi l intervento di sua figlia con kan min?
        Grazie in anticipo

        Chiara D

    • GIULIA ha detto:

      CIAO MICHELA
      IO SONO STATA OPERATA ALL’ESTERO IN ITALIA NON VOLEVANO FARLO
      AVEVO 80 GRADI ADESSO NE HO 8
      STO BENISSIMO E FACCIO TUTTO
      HO FATTO LA SCELTA GIUSTA
      CONTATTAMI PURE AL giuliaveli@yahoo.it ANCHE SU FACEBOOK O PER SMS AL 377-9876919
      A PRESTO GRAZIE GIULIA

    • Sabry ha detto:

      Ciao Michela.
      Chi ha visitato tuo figlio al Gaslini?
      Noi per ora ci siamo sempre recati in privato dal Prof. Becchetti, che poi era il primario (ora in pensione), del reparto ortopedico del Gaslini.
      L’ operazione dovrebbe farla il Dott. Andaloro, che nel frattempo è diventato primario, ma che abbiamo incontrato solo alla visita per il collaudo del bustino e già aveva accennato che secondo lui era una brutta scoliosi. Abbiamo parlato anche col Dott. Becchetti Flavio (figlio del Professore..che comunque ha detto che ci seguirà nonostante non sia più lui il primario.)
      La curva di mia figlia è passata nel giro di un anno da 46° a 63°, nonostante indossi sempre il bustino. Lo leva solo per lavarsi e fare ginnastica correttiva, massimo due ore alla settimana. Lo ha tenuto anche col caldo intenso della scorsa estate. Ma la sua scoliosi è brutta e peggiora velocemente.
      L’ intervento sarà posteriore, ma ci conto che andando avanti mi diano maggiori informazioni,
      Come hanno detto a te occorre un anno di preparazione. Non mi hanno detto quali sono tutti gli esami che occorrono..solo che inizierà con la risonanza magnetica. Dovranno prelevarle delle sacche di sangue e poi occorre l’ esame col sondino per il cuore, ne hanno parlato pure a te?
      L’ ansia è tanta..sono i nostri tesori e quindi la paura di perderli è sempre in agguato..
      Ma non dobbiamo farci fermare, perchè non possono andare avanti per molto con la situazione che si ritrovano.
      Quindi coraggio, come mi hanno suggerito giustamente Elisabetta e Stefano poco più su: ottimismo e pensare al dopo! Cosa che facciamo con la mia Gaia, insieme al suo papà!!
      Se hai bisogno scrivi e sfogati qui..ma non con tuo figlio!
      Un forte abbraccio carissima..e se deciderai per il Gaslini fammi sapere, magari ci incontriamo e superiamo insieme questa avventura! Ciao, Sabrina.

      • Elisabetta ha detto:

        A Sabrina e Michela in questa giornata particolare (un anno fa ero in Ospedale con Chiara che l’indomani si operava) vi mando un abbraccio e capisco benissimo quello che provate! Ovviamente ognuno ha la sua esperienza, però è anche importante parlare con altre persone che hanno avuto lo stesso intervento magari proprio li al Gaslini. Il chirurgo che ha operato Chiara ogni tanto ci manda il contatto di qualche mamma che vuole avere informazioni che non siano solo mediche da chi ci “è passato prima” e noi siamo sempre disponibili. Secondo me visto che – nonostante il martirio dei busti e corsetti – non si è risolto nulla l’intervento è da vedere come una liberazione….. Vi auguro tutto il bene possibile.
        Elisabetta

        • Sabry ha detto:

          Mi spiace leggerti con 2 gg di ritardo!!! Ma EVVIVA per Chiara!!!
          Che bello..un anno è passato e ora può (potete!!) definitivamente lasciarvi alle spalle questa incredibile avventura! Che diventerà un ricordo..una parte del vostro passato! Non vedo l’ ora di poterlo dire anche io!
          Grazie infinite per il tuo incoraggiamento e le tue parole sempre cordiali!
          Mi risollevi sempre il morale, e come tu bene capisci, mi fai tanto bene! 🙂
          Siamo appena tornate dal dentista, Gaia ha tolto l’ apparecchio fisso ai denti!
          Anche questa è stata una bella tappa raggiunta!
          Pian piano sono sicura riusciremo a superare i problemi e si risolverà tutto per il meglio proprio come è stato per Voi!! E così sarà anche per Michela e suo figlio!
          Vi abbraccio con affetto, Sabrina

    • Sabry ha detto:

      Le nostre novità sono brevi, tra fine maggio e i primi di giugno abbiamo fatto il primo ciclo di appuntamenti di preparazione all’ intervento.
      Ora non ne sappiamo più nulla.
      A settembre riprenderemo la palestra e li conto di incontrare l’ ortopedico che una volta al mese viene a visitare i ragazzi.
      Spero mi possa dire come sono andati i primi controlli (raggi, risonanza magnetica, esami sangue urine..) e poi proseguiremo l’ attesa per le prossime visite.
      Quindi siamo a un punto fermo..
      E voi Michela? Aspetto di sapere a che punto siete..un forte abbraccio, Sabrina

      • Miki
        su 10 settembre 2012 alle 01:33
        Il tuo commento è in attesa di moderazione
        Ciao cara, di ho fatto la visita avevo molta paura ma alla fine non è stato nulla xk t stordiscono con il calmante e quindi io nn capivo nulla è stata una cosa velocissima e soprattutto INDOLORE k è la cosa più importante:) finalmente ho finito le visite ma ora sto aspettando k mi chiamino x l’intervento ho fatto elettrocardiogramma la transeofagea(visita al cuore) le 5 o 6 ora non mi ricordo bene autodonazioni di sangue e la risonanza k è stata la prima visita che ho fatto . Mi segue il dott.Andaloro ti lascio la mia mail pinguorso@live.it se ti va scrivimi mi sembra d averti detto tutte le visite anke io nn ero riuscita a trovare una lista degli esami k dovevo fare li ho scoperti andando avanti… Un abbraccio grande

        • GRAZIE per le informazioni! Sei un tesoro!
          Noi non abbiamo novità……
          Ti ho scritto in privato, spero ti sia arrivata la mail.
          Scrivimi pure quando hai voglia..per chiacchierare scambiarci informazioni o anche sfogarti! Capisco l’ agitazione sia a mille..ma speriamo di levarci presto il pensiero!
          Ti abbraccio forte anche io carissima!

  27. Marco Rusconi ha detto:

    Il pensiero di questi giorni è sempre lo stesso, è giusto fare operare nostra figlia?
    Dopo l’ennesima visita e dopo l’ennesima diagnosi bisogna decidere quando e dove fare operare nostra figlia per un’importante scoliosi. Lei ha 16 anni ed ha molta paura, e poi è difficile riuscire a capire che devi essere operata ma non hai nessun dolore e stai alla grande, come dice lei. La capisco benissimo, ma per il futuro c’è da aspettarsi ancora dei peggioramenti e i dolori arriveranno con altre complicazioni.
    Dunque come genitori sai che è giusto farla operare ma hai paura del dopo, dei dolori dopo l’operazione, se si lascerà andare…..quanti dubbi, ho la testa che mi frulla……scusate lo sfogo…
    Elena una mamma

  28. Marco Rusconi ha detto:

    Noi faremo operare Amanda quì in Svizzera a Zurigo alla Schulthess Klinik, dove già io sono stata operata e mi hanno bloccato due vertebre lombari, la mia esperienza è stata molto positiva per tutto,la clinica e il personale fantastici.
    Elena

    • Sabry ha detto:

      Allora voi avete già deciso..
      Capisco come stai e fai bene a sfogarti..almeno ci svuotiamo un poco del peso che portiamo sul cuore..tanto è da fare e non ci sono altre vie, a parte certo provare a chiedere e farsi visitare in più posti!
      In bocca al lupo per Amanda, sono certa che tutto si sistemerà!
      Sabrina

      • Marco Rusconi ha detto:

        Grazie cara Sabry,
        certo il peso è enorme, i dubbi, i pensieri sempre presenti…….lo so che non ci sono altre vie…..ti terrò informata e in bocca al lupo anche per voi.
        con affetto
        Elena

  29. LUANA ha detto:

    Ciao a tutti, sono luana 19 anni. Ho una scoliosi di 56° e sono messa in lista d’attesa per la primavera 2013 e chi mi segue è il dottor. Alfredo Cioni del ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI. Ho una figlia di 2 anni e ho paura se dopo l’intervento non potro’ prendermi cura di lei come faccio adesso. Sto sempre in movimento e non poterlo fare piu’ come ora sarebbe brutto… per favore ditemi di voi, e della cicatrice!!!
    COSENTINOLU90@TISCALI.IT

  30. Tom ha detto:

    Ciao a tutti! Sono di quartu sant elena in provincia di cagliari e ho 20 anni .purtroppo conosco la scoliosi dall età di 7 anni. Dai 7 ai 12 anni di età portavo il busto per 20 ore , poi il dottore mi disse che non avevo più bisogno di metterlo ,ma non fu così..dopo 2 anni peggiorai e arrivo a 40 gradi! Quindi ripresi il busto all età di 14 anni , usandolo sempre per 20 ore , sino all età di 18 anni.Ora ho 21 anni e lo sto usando solo la notte..non ce l ha faccio più a tenerlo. Ho fatto continuamente visite per controlli ,anche fuori per esempio a bologna (rizzoli ),per 12 anni e fortunatamente non ho avuto bisogno dell operazione,cosa che invece è stata fatta a mia sorella ! Inoltre la scoliosi ha influenzato il cuore per cui prendo di recente anche le pastiglie. Tuttavia ho sempre praticato sport: calcio per 4 anni ma che peggiora le mie condizioni attualmente, body building per 3 anni idem e nuoto per 4 anni che devo riprenderlo ad aprile ! Questa che vi ho raccontato è uno specchio della mia vita,ma non ha sempre influenzato in modo negativo perché nel corso di questi 12 anni ho trovato persone che mi hanno amato per quel che sono e non badando all estetica. Inoltre ho scritto qui perché volevo condividere la mia esperienza con voi ,che sono sicuro che mi capirete .ciao a tutti 🙂 ps: se qualcuno/a vuole fare amicizia mi faccia sapere perché mi piace sapere che qualcuno mi capisce 🙂

  31. francesco ha detto:

    ragazzi ho bisogno di testimonianze di chi ha avuto qche esperienza con il dott. jean marie gennari
    grazie

    • GIULIA ha detto:

      IO OTTIMA PERSONA UMANA E RASSICURANTE
      GIULIA

    • luigi ha detto:

      Ciao , ho letto solo ora vhe cercavi informazioni su Gennari, ti sei operato ?

    • Bambi ha detto:

      E’ il medico francese che è stato arrestato in una clinica italiana per tangenti. Operava con SSN ma per essere operato prima prendeva soldi in nero. Se vai su internet trovi gli articoli dove ne parlano

    • Bambi ha detto:

      Il dottore in questione è stato arrestato per tangenti in Italia, Bologna mi sembra, per operare in regime SSN pretendeva però tangenti in nero. Ai TG hanno fatto vedere le riprese con telecamere nascoste in internet trovi gli articoli, ora mi sembra sia già libero e operi ancora. Operava anche pazienti che non era necessario operare

  32. Tom ha detto:

    Ciao giulia 🙂 hai avuto anche tu la scoliosi ?

  33. zio ha detto:

    ragazzi ma i dottori delle cliniche svizzere fanno visita anche in italia ?

  34. Alessio ha detto:

    ciao a tutti ragazzi ho quasi 17 anni e anche io soffro di scoliosi e cifosi , in questi giorni stavo pensando di fare l intervento ma quel che non mi è chiaro è se è il fisioterapista a decidere se farlo o no puoi decidere tu… ah e poi quanto verrebbe a costare?

    • GIULIA ha detto:

      Ciao Alessio,
      10 anni fa sono stata operata a Marsiglia per cifo scoliosi ampiamente guarita
      ho fatto visita 110 euro ed intervento gratuito con mod e112 della asl
      se operare decide solo il chirurgo non il fisioterapista
      la mia mail è :giuliaveli@yahoo.it anche x fb

  35. roberta ha detto:

    salve a tutti, io ho 19 anni, dall’età di 8 anni fino ai 16 anni ho portato busti a non finire anche quello di gesso, ma non è cambiato molto. La mia storia è questa, un po complicata purtroppo: a 8 anni avevo 27 gradi, è migliorata poco dopo aver messo il primo busto e sono andata a 18, l’ortopedico mi disse di fare la posturale o nuoto, ho scoperto di essere allergica al cloro quindi niente nuoto, ho fatto la posturale che mi ha rovinato la vita. Con la posturale da 18 gradi sono andata a finire a 23, non ho piu portato il busto a causa di uno strappo muscolare causato dalla posturale, sono sbalzata subito da 23 gradi a 45 gradi, a quel punto mi hanno messo il busto di gesso e da 45 a 40 gradi non è migliorata di molto, mi hanno proposto l’intervento, ma io ho avuto troppa fifa, da 40 gradi sono andata a finire a 51 gradi. Ora ho 19 anni è sono disposta a sottopormi a questo intervento, a me hanno detto che dura oltre 12 ore, che ci vorra un mese x ristabilirmi e che dovro portare il busto per un po dopo l’intervento. Penso che la mia storia sia un po difficile è per questo che ho troppa paura dell’intervento, pero ora non ne posso più, non sento dolori ne altro per fortuna, ma faccio tante cose con fatica, e poi non riesco a guardarmi allo specchio!!! LA POSTURALE MI HA ROVINATA!!!! Qualcuno mi puo dare qualche informazione sull’intervento e dove potrei effettuarlo per stare piu tranquilla GRAZIE MILLE!!!
    ROBERTA.

    • GIULIA ha detto:

      roberta scrivimi a :giuliaveli@yahoo.it
      io l’ho fatto all’esstero esto benone

    • ELISABETTA ha detto:

      Ciao Roberta se vuoi puoi leggere la nostra esperienza con nostra figlia Chiara. E’ tutto spiegato nei messaggi precedenti. Noi abbiamo optato per l’intervento al Bambin Gesù di Palidoro (vicino Roma). Il dr. Guido La Rosa è specializzato in chirurgia della colonnna.
      Tanti auguri.
      Elisabetta

      • franca ha detto:

        ciao elisabetta, sono la mamma di una bambina di 13 anni a cui hanno diagnosticato una scoliosi importante, sono in attesa di fare la prima visita e non ti nego che sono molto in ansia, perchè non so se proporranno il corsetto o l’intervento. Per favore mi puoi mandare la tua mail, cosi magari se avrò bisogno di contatterò. vivo a cosenza, la visita la farò all’isico di milano. Grazie Franca

    • michele pin ha detto:

      ciao Roberta, sono Michele il papà di Eva, con mia figlia ci stiamo rivolgendo all’estero, in Italia l’operazione è troppo invasiva e complicata, in Germania come in Francia od in Svizzera ci sono cliniche all’avanguardia in questo settore, se vuoi più info scrivimi a micherossy@libero.it. Un saluto.

      • BI-GI ha detto:

        In Svizzera ed in Germania certamente sì, l’intervento che fanno in Francia (in qualsiasi clinica o ospedale) non ha niente da paragonare con le tecniche svizzere o tedesche. Stop. Non c’è storia, inutile continuare ad insistere sulla Francia!

  36. valentina ha detto:

    vorrei farvi una domanda. Sono una ragazzina di 13 anni e all’eta di 11 mi hanno diagnosticato la scoliosi.Da circa un annetto io indosso un corsetto. Però a quanto pare non sembrano esserci grandi miglioramenti. Ecco la mia domanda è: dopo l’intervento rimangono grandi cicatrici? e sopratutto se posso tornare a fare lunghe passeggiate. Vi prego rispondete!!!
    Un bacio Valentina

  37. Macoura Fofana ha detto:

    Salve,
    Sono una ragazza di 19 e ieri sono andata a Milano al Gaetano Pini specializzati nell’ambito di malformazioni della schiena il dottore che mi ha visitato mi ha detto che nn ce altro rimedio che l’operazione poiché la mia scoliosi è di 50 gradi.
    Non nascondo che sono davvero preoccupata dato che nn so molto vorrei sapere cosa mi aspetta,più o meno i tempi di riabilitazione dato che vado a scuola; il dottore ieri a detto che l’operazione nn mi aiuterà a raddrizzare la schiena ma solo a bloccare la malattia in se,alla fine molte volte sento dolori allucinanti alle spalle,collo,bacino ma soprattutto alla schiena.grazie

    • GIULIA ha detto:

      ciao
      io ho fatto all’estero sono perfettamente dritta e senza dolori da nessuna parte
      Giulia
      giuliaveli@yahoo.it

      • Macoura Fofana ha detto:

        Ma non penso che possa per mettermi l’intervento all’estero vorrei sapere qualcosa di più qui 😦

    • debby ha detto:

      Ti consiglio di evitare l’intervento se possibile…vai sul sito di J.M. Cittone, lui propone un metodo impegnativo ma grazie al quale puoi evitare l’intervento…una visita da lui te la consiglierei…io sto applicando al mio caso il suo tipo di terapia, e sto avendo benefici….pensaci!! Questo è un mio consiglio per tuttiiiii

      Ciaooo

    • ELISABETTA ha detto:

      Ciao MF mia figlia Chiara aveva due curve che superavano i 40° una dorsale ed una lombare ed una rotazione del bacino. Dopo svariate visite ed anni di gessi e corsetti, abbiamo deciso per l’intervento. Chiara è stata operata a febbraio 2011 all’età di 13 anni, l’intervento è riuscito a riaddrizzare la colonna portandola quasi a 0° mettendo delle staffe in titanio e lasciano libere le ultime vertebre lombari che gli consentono di muoversi e piegarsi.
      Lei ora fa tutto: nuoto, palestra, conduce una vita normalissima ed indubbiamente meglio di prima condizionata da busti e corsetti.
      L’intervento è stato fatto in Italia al Bambin Gesù di Palidoro. Se vuoi puoi leggere tutti i miei interventi nel forum e se ti servono ulteriori info puoi contattarmi tranquillamente.
      In bocca al lupo.
      Elisabetta

      • Macoura Fofana ha detto:

        Mi hai tolto un po’ di ancoscia,grazie Elisabetta..il punto è che io abito a Bergamo Palidolo dove si trova?

        • ELISABETTA ha detto:

          Ciao MF, Palidoro si trova vicino Roma (cerca il sito Bambin Gesu e li ti spiegano dov’è). Il punto è che in quell’Ospedale viene gente da tutte le parti di Italia e quando noi eravamo ricoverati li c’era una ragazza che veniva dall’Ucraina.
          Probabilmente avrai dei posti più vicini a te, noi conosciamo questo ed abbiamo conosciuto persone che venivano seguite a Bologna e poi sono andate a Palidoro.
          Ovviamente ognuno ha la sua esperienza, questa è la nostra….. però ti dico di non disperare sei ancora giovane e c’è rimedio. Informati e fatti visitare da persone competenti e specializzate nel campo.
          Auguri.
          Elisabetta

          • CNZIA ha detto:

            Buonasera Elisabetta,ho letto con attenzione tutti i suoi commenti. Anche io sono in attesa i chiamata per nostro figlio Federico di anni 15 che ha una scoliosi di 65 ° .Ci siamo affidati al BANBIN GESU DI PALIDORO . Da quando ho avuto il responso a seguto della visita con il dotto OGGIANO LEONARDO ci siamo veramente rasserenati.Ora abbiamo rafforzato ancor di piu’ il nostro parere leggendo le sue opinioni.Mi puo’ fornire ulteriori informazioni circa la struttura benefica che ospita i parenti a costi veramente irrisori.SALUTI CNZIA

            • ELISABETTA ha detto:

              Buona sera Cinzia, sono passati quasi 4 anni dall’intervento e devo dire che siamo molto soddisfatti: nostra figlia è “rinata” ora è una bella ragazza alta e con una cicatrice sulla schiena appena visibile.
              L’incubo dei gessi e dei corsetti è finito…. le faccio tanti auguri per Federico e sono sicura che anche lui è contento di affrontare questa prova per poi vivere serenamente la sua adolescenza.
              Il dottor Oggiano insieme al dr La Rosa ha operato nostra figlia.
              Per quanto riguarda la struttura che ospita le famiglie so che è molto economica e veramente confortevole, io non ne ho potuto usufruire perchè sono di roma e la mattina mio marito in un ora circa ci raggiungeva.
              Può chiedere all’Ospedale stesso se le forniscano dei recapiti. Il mio consiglio comunque è di stare il più possibile vicina a Federico, anche quando lui sarà molto nervoso per gli effetti dell’anestesia e dell’inevitabile dolore che dovrà sopportare per un paio di giorni.
              Ancora tanti auguri….
              e mi faccia sapere.

              Elisabetta

              • cinzia ha detto:

                Grazie mille sig.ra ELISABETTA, per la sua risposta.
                Trovo molto conforto nei suoi commenti.
                Grazie ancora ed auguroni a sua figlia.

              • Buonasera sig.ra Elisabetta, e arrvata la tanto attesa telefonata dal BAMBIN GESU’ abbiamo gia’ fatto la preospedalizzazzione ed l 16 Febbraio federico e in lista per il tanto atteso intervento. Sua figlia tutto bene vero tantissi auguri .Cinzia

              • elisabetta ha detto:

                Ciao Cinzia
                saranno giorni molto intensi sia per la preparazione psicologia sia per affrontare la situazione nel migliore dei modi.
                Servirà tutto il tuo sostegno di mamma…. e dovrai trasmettere tranquillità e nei momenti più duri aiutarlo a guardare al futuro molto vicino in cui non avrà più problemi di corsetti o gessi e Federico potrà vivere la sua vita da adolescente spensierato.
                Ti mando un sincero augurio ed un abbraccio a Federico.
                Forza!
                fatemi sapere poi come è andata.

                ps
                una curiosità ma quale medico vi segue e chi lo operarà?

                Elisabetta

    • Anch’io son di Bergamo ho ventitré anni e son stato operato di scoliosi .. . Ci possiam sentire che devo dirti delle cose .. . ? .. .

      • Cicci ha detto:

        Si certo il mio num è 3282483064 e la mia mail è macoura@live.it

      • Charlie 89 ha detto:

        Ragazzi ho 24 anni e ho una scoliosi più grave dei 50 gradi…anche per me sembrava possibile solo l’intervento invece sto riscontrando miglioramenti… vi consiglio di andare sul sito JMC Cittone è un fisioterapista francese che visita anche in italia e offre un’alternativa all’intervento chirurgico! È un trattamento tosto ma credo ne valga la pena…per ulteriori info chiedete pure…

  38. carmela ha detto:

    Sn una ragazza di 24 anni con scoliosii vorrei sapere se potrei fare qualke visita specifica,se dovrei operarmi oppure no….sarei molto grande se risponderebbe…

  39. carmela ha detto:

    buon giorno ragazze…io sn una ragazza di 24 anni che soffre di scoliosi…i medici mi dicono ke nn sono operabile altri invece dicono ke forse in gravidanza avrei problemi che potrei rimanere paralizzata…nn so come fare a chi rivolgermi aiutaatemi vi prego

  40. ciao carmela io o il tuo stesso problema e abbiamo la stessa età io anche soffro di rotoscoliosi ma 2 anni fa mi e nata una bimba e non ce stato nessun problema cmq ti consiglio se non le ai di fare delle lastre e di consultare dei bravi ortopedici vertebrali ma consultane più di 1 ciao maria

  41. Annarita ha detto:

    Ciao ragazzi, Ho 13 anni e ho una scogliosi torocolombare di 39 gradi, dalla nascita a più curve. Metto il Busto dall’età di 6 anni e ultimamente sto avendo dolori alla schiena, vorrei sottopormi all’intervento chirurgico per recuperare quei 10 cm che mi spettano, per non avere più dolori e per non indossare più il corsetto che da anni mi ha stancata.
    Per chi se ne intende , quanto potrà durare il mio intervento?? Che cicatrice mi rimarrà ?? Sarà troppo evidente ?? Che percentuale ho che vada tutto liscio come l’olio??? Help me.

    • GIULIA ha detto:

      Ciao Annarita
      mi sono operata e lo rifarei avevo la tua stessa scoliosi ma molti molti più gradi
      ho portato anche io il busto ma non serve!
      La mia operazione l’ho fatta nel centro specializzatissimo nel sud Francia
      L’intervento dura dalle 5 alle 6 ore, la cicatrice è molto fine e poco visibile
      la riuscita è a 80/90%
      se vuoi risolvere è l’unica soluzione
      io sto benissimo
      ti lascio i miei recapiti giuliaveli@yahoo.it (anche per fb) o sms al 377/9876919

  42. Michela ha detto:

    Ciao a tutti, sono Michela.
    Alla fine abbiamo deciso di far operare mio figlio a Milano al Gaetano Pini.
    L’intervento lo ha fatto il 3 settembre, per fortuna e’ andato bene. Ora sono sollevata.
    E’ a casa da mercoledì scorso, e ora dovrà riprendersi poco alla volta.
    L’intervento e’ durato poco più di cinque ore di angoscia.
    Abbiamo deciso per il Pini perché lo hanno operato abbastanza in fretta a Genova e Bologna doveva aspettare uno o due anni.
    Posso dire che mi sono trovata bene, anche le infermiere carine, pazienti e attente.
    Certo non e’ finita qui, ci vuole ancora tempo per la ripresa di mio figlio, ma penso che non può che andare sempre meglio. Ora mio figlio ha le spalle dritte e il gibbo che aveva si vede pochissimo e si e’ alzato. Nell’attesa dell’intervento aveva raggiunto più di 100 gradi dorsali e circa 60 gradi lombari.
    A Sabrina e Miki, e anche a tutti gli altri, un grosso in bocca al lupo e vi sono vicina con il pensiero.
    Un abbraccio

    • CONGRATULAZIONI!!! Vi siete tolti il gran peso e il pensiero!
      Adesso andrà sempre meglio!
      Sapessi che “invidia” che ho…ma anche che felicità per voi!
      Un abbraccio a tutti e buona ripresa!!
      Grazie dell’ augurio e del pensiero che ci dedichi!!

  43. mariapia ha detto:

    qualcuno è stato operato a roma, al bambin gesù? sono la mamma di un bambino che tra2 mesi dovrà essere operato…

  44. mariapia ha detto:

    ciao, giulia, grazie per la risposta! dove sei stata operata ? A me hanno detto che la Francia non è più all’avanguardia in questo tipo di operazione. Tu quanto tempo fa sei stata operata?

    • GIULIA ha detto:

      CIAO MARIA
      NEL 2007 E STO BENONE E IL MIO PROF HA TALMENTE TANTE RICHIESTE DI FAMIGLIE ITALIANE CHE VIENE ANCHE IN ITALIA
      PS IO HO LA COLONNA DRITTA MA SONO LIBERA NEI MOVIMENTI
      (MI ALLACCIO SCARPE PIEGATA IN AVANTI E RACCOLGO OGGETTI DA TERRA SENZA MAI DOLORE)
      PS IO HO FATTO L’ACCESSO ANTERIORE CON SOLO UNA PICCOLISSIMA CICATRICE SUL DIETRO, AVEVO 80 gradi ne ho 6
      fammi sapere Giulia

  45. deila giordani ha detto:

    Attenzione alle truffe e a chi consiglia medici su internet. Ho letto qua che si parla del dott. Gennari, il quale è stato arrestato colto in fragrante in Italia. Sappiate che questo dottore oltre a operare con la mutua in Italia, chiedeva un rimborso in contanti e sottobanco di migliaia di euro, consigliando interventi tempestivi e urgenti, terrorizzando i pazienti con la scusa di rischiare di rimanere invalidi e facendosi pagare per poter velocizzare la procedura. Peccato che molti di questi interventi non fossero neanche necessari!!! Attenzione il medico è già stato rilasciato e opera con alcuni complici in strutture private. Per caso la Sig.ra Giulia, qui molto presente, o qualcun’altro, vi Ha consigliato Gennarì? Potrebbe essere un buon metodo per reclutare pazienti….

    • Sabry ha detto:

      In effetti è molto insistente..ma uno la prende come cordialità e voglia di aiutare..
      Grazie 🙂

      • BI-GI ha detto:

        Il caro dott. Gennari un “raccogli” tangenti ! E poi la tecnica in Francia non c’entra nulla con quella svizzera o tedesca. In effetti non capisco questa insistenza della signora Giulia o G come si firma ora !

  46. mariapia ha detto:

    no, io di questo dott Gennari non ho mai sentito parlare…

  47. annamaria ha detto:

    sono in lista di attesa devo operare mia figlia di 12 anni a milano ospedale citta di milano dal dott . siccardi vorrei se ci sono delle testimonianze che mi possono aiutare a non aver paura ad affrontare l’intervento grazie

  48. Cicci ha detto:

    Salve il 21 aprile sono stata operata al Gaetano pini a Milano.. Tutto è andato bn e sono cresciuta di 4 cm,i dottori hanno lavorato dalla vertebra T4 a quella L4 ovvero 13-14 vertebre.
    Il mio problema è che dopo un mese dall’intervento nn ho acquisito il pieno controllo del mio corpo,ho paura di fare qualsiasi cosa.
    Sento molto le due barre e i ferri nel corpo quando faccio certo movimenti sia a livello del bacino che a livello delle scapole le quali sembrano sfregare contro qualcosa procurandomi dolore,inoltre ho dolore ai glutei dove finiscono le sbarre.
    Ho il primo controllo dopo l’operazione tra 3 mesi quindi sono un po’ spaesata..mi chiedo quando sarà l’ora in cui riuscirò a piegarmi

  49. Lucrezia ha detto:

    Io ho ftt l’operazione e sn in sala operatoria 8 ore poi mi hanno messa in terapia intensiva una notte poi 2 gg camminavo. Falla

  50. Io son di Bergamo ho ventitré anni e son stato operato di scoliosi .. .

  51. roberta ha detto:

    ciao a tutti, mi chiamo roberta e ho 20 anni. All’età di 8 anni mi hanno riscontrato una scoliosi/rotoscoliosi di 27 gradi che nel giro di un mese, grazie al primo busto che mi hanno messo, è migliorata arrivando a 18 gradi. Ero in cura al Don Carlo Gnocchi di roma, l’ortopedico mi disse di migliorare ancora di piu con la ginnastica posturale in una struttura/macelleria CONSIGLIATA DALL’ORTOPEDICO STESSO. Mi hanno fatto uno strappo muscolare al fianco destro, proprio quello dove c’era la curvatura, e non sono riuscita a portare il mio busto per mesi. Da 18 gradi sono precipitata a 23 gradi, com’è possibile? da 23 gradi sono peggiorata tantissimo nel giro di pochi mesi schizzando a 45 gradi. Io, da bambina, mi chiedevo come era possibile se stavo migliorando? forse questi medici ci mangiavano sopra, visto e considerato che ogni mesi prendevano soldi da mia madre allora perche non prolungare la situazione facendomi peggiorare? Ritornando al discorso, da 45 gradi mi hanno ingessato ricoverandomi per un mese e nell’ultima settimana del ricovero mi hanno fatto un busto di gesso che nemmeno vi dico quanto poteva far male per quanto era pesante, camminare era diventato impossibile tanto quanto sedersi su una semplicissima sedia per non parlare degli sguardi terribili della gente e dei miei compagni di scuola ma quello era il minimo. con il gesso non sono migliorata di molto, da 45 a 40 gradi, e da li abbiamo rinunciato a tutto , io ero sfinita solo dal dolore che mi provocavano tutti i busti che mi hanno proposto e mia madre di fare sempre un viaggio per andare a roma E PER DI PIU SENZA IL MINIMO RISULTATO. mi hanno parlato di intervento e abbiamo avuto paura e non poca. ora sono a 51 gradi e non so cosa fare, ho paura ma vorrei fare qualcosa soprattutto per stare meglio…ma non so dove fare questo tipo di intervento perche delicato e non vorrei trovarmi nella stessa situazione di anni fa con l’ospedale che ero in cura che nemmeno voglio nominare!!!! il busto l’ho portato per 8 anni ed era fatto anche male e me ne sono accorta io, una bambina di 12 anni!!!! ora capite perche dico che ci hanno mangiato allegramente sopra a questa situazione??? HANNO SBAGLIATO TUTTO ROVINANDO LA MIA VITA!!!!!

  52. Yvette ha detto:

    Salve a tuttii, ho 43 anni e nel lontano 1983, all’età di 13 anni, fui operata al Bambino Gesù di Palidoro dall’allora primario, prof. Elio Ascani. La mia scoliosi era molto grave (scoliosi a S italica evolutiva con curva dorsale di circa 90 gradi). Fu un calvario di sei mesi, sembra preistoria rispetto ai tempi di oggi. Un’esperienza durissima che fino ai 30 anni mi ha regalato una vita normalissima durante la quale ho studiato, viaggiato (tantissimo), sono andata a vivere all’estero, ho amato, sono stata una ragazza piena di vita e nessuno avrebbe detto che venivo da un percorso tanto doloroso. Facevo tanta, tanta attività fisica e mi prendevo cura della mia schiena (niente pesi, attenzione alla postura, ecc). Dopo i trent’anni le cose sono cominciate a cambiare: sono esplosi dolori che non conoscevo, frequenti stati infiammatori alla zona lombare e alle anche, stati di affaticamento e, ultimo, ma non ultimo, qualcosa che mi ha cambiato la vita: l’impossibilità di cambiare letto. In poche parole quando mi sposto da casa e sono costretta a dormire in un letto che non è il mio abituale arrivo a star male per i forti dolori, la tensione dorsale, la sensazione di paralisi alle gambe. Diventa una sofferenza indicibile che da alcuni anni mi ha portata a non potere più muovermi da casa. Paradossale, considerato che ho trascorso la mia gioventù viaggiando.
    Malgrado ciò penso che l’intervento mi ha dato la vita. Non ci si può illudere che si possa vivere con una colonna bloccata da una barra, per una vita, senza conseguenze. E’ un’ingenuità e crederlo ci aiuta tanto da giovani e ci fa guardare avanti con tanta fiducia, ma le conseguenze ci sono, eccome… Malgrado ciò, credo che ci siano casi, come lo era il mio, per i quali non c’è altra soluzione.
    Ai miei tempi la sezione di Palidoro era un centro all’avanguardia e l’équipe medica e paramedica era eccezionale. Ricordo il dottor La Rosa come un giovane medico che faceva parte dell’entourage del prof. Ascani, Ricordo anche il dott, Salsano, bravissimo e uomo di grande umanità. Ricordi…, tanti di volti e storie dolorose, ma anche a lieto fine, come la mia, tutto sommato, almeno in quel momento in cui, dopo mesi, misi i piedi fuori da quel cancello e mi parve di essere venuta al mondo per la seconda volta. Non sono le cure disgraziate, è la scoliosi che lo è. Un abbraccio e un augurio a tutti.

  53. CIAO A TUTTI
    SONO ERICA DA BOLOGNA HO 30 ANNI
    E DA QUANDO NE AVEVO 13 CHE HO LA SCOLIOSI…TRA BUSTI E NUOTO NON è MAI PASSATA, ED ORA è ARRIVATA A 65°.
    IL 14/11/2013 MI OPERO…OVVIAMENTE NON SONO FELICISSIMA MA è ARRIVATA L’ORA DI FARLO.
    SE SOLO POTESSI TORNARE INDIETRO LO FAREI PRIMA VISTO CHE A 30 ANNI LA SPINA è RIGIDA E NON TORNA DRITTA AL 100%.

    SPERO DOPO L’OPERAZIONE DI POTERVI SCRIVERE COSE POSITIVE.

  54. Salve a tutti! Anch’io dopo tanti anni di corsetti e gessi, dolorosissimi e ahimè inutili e dopo tanti anni di pessimi consigli medici, ho deciso di sottopormi all’intervento chirurgico. La mia scoliosi ha raggiunto i 60°. Sono in lista d’attesa al Rizzoli di Bologna ma siccome l’attesa è lunga (1 anno e mezzo) e in effetti lì subirei l’intervento di artrodesi, mi sto informando per eventuale intervento all’estero per via laterale (Lione o Marsiglia in Francia, Zurigo in Svizzera ecc..). Ritengo comunque sia doveroso almeno un secondo parere, sicuramente poi inciderà sulla mia decisione finale anche la fiducia/affidabilità del chirurgo/centro, nonché – nel mio caso – la spesa economica da sostenere.
    Ringrazio ognuno di voi per la condivisione delle proprie esperienze e per i consigli e le info!
    A presto!

  55. erica ha detto:

    ciao a tutti
    sono erica, ho 30 anni e sono stata operata al rizzoli il 21 novembre 2013,
    dopo 4 mesi posso dire di stare bene e a saperlo lo avrei fatto prima!!!
    di certo non è una passeggiata il primo mese ,ma poi si sta bene ci si senti più dritti.
    adesso faccio piscina e acquagym ma da giugno posso fare quello che facevo prima.

    non smetterò mai di ringraziare la dott. greggi

    a presto

    • Marco ha detto:

      Salve mi Chiamo Marco, ho 36 anni ed e’ dall’eta di 10 anni che soffro di scoliosi. Sono stato seguito ai tempi a Bari, mettevo un busto tipo milwakee che mi ha danneggiato l’apparato orale. In seguito la mia famiglia mi porto’ a Lione in Francia, anni ed anni di gessi e bustini tipo lyonnaise. Lascia il tutto per la scomodita’ del busto e problemi alle vie respiratorie. Due anni fa’ ho fatto una visita al centro isico di Milano, i quali mi hanno consigliato di prendere in considerazione eventuale intervento chirurgico. Ho lasciato stare ma ultimamente ho sempre dolori al lombare e certe volte devo stare attento ai movimenti che faccio, evitando di fare eccessivo sforzo. Ho letto qui nel blog di diversi centri, anche all’estero, il professore francese che chiedeva soldi ai pazienti, per non parlare della Giulia che e’ tanto insistente. Qualcuno di voi e’ stato operato in Germania, avevo letto di sopra che qualcuno citava Francoforte? Oppure in Spagna?
      Grazie per la vostra attenzione e aiuto, siete persone comprensibili ed umane.

      Cordiali saluti,

      Marco.

      • supermarco ha detto:

        Grazie a te.

        • Charlie 89 ha detto:

          Ciao Marco! Sono Irene, ho 25 anni ed ho una scoliosi molto importante. Ho deciso di non operarmi e ad oggi non ho alcun dolore. Ti consiglio di documentarti sul mezieres, io lo sto praricando una volta a settimana con successo. Conosco e sono stata anche io dal professor Negrini dell’isico, persona molto valida. In bocca al lupo

  56. jennyfer casciano ha detto:

    anchio sono stata operata a la colonna dall dott ascani e della rosa in palidoro quando avevo 13 anni, purtroppo a me mi hanno dato brutte notizie che non potevo avere figli..oggi ho 35 anni e purtroppo con il freddo mi fa male da impazzire….la schiena…io le fece per migliorare pero e stato peggio il sbaglio piu grande della mia vita.

  57. Marianna Torricelli ha detto:

    Salve io soffro di scogliosi e vorrei essere operata perché non c’è la faccio più soffro

  58. angelo ha detto:

    qualxcuno conosce il prof fabris monterumici da padova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...